“Andiamo a Lecce!”: il charter dei tifosi rossoblù

Una pazza idea: portare il tifo rossoblù a Lecce per sostenere il Cagliari anche nella trasferta contro i salentini. Un’iniziativa nata un po’ per scherzo e data dall’euforia dei minuti successivi alla roboante vittoria contro la Fiorentina per 5-2. 

Andiamo a Lecce!

Il Cagliari terzo in classifica, qualche birra e quattro amici intorno a un tavolo. All’improvviso il colpo di genio: “Andiamo a Lecce!”. Inizialmente Andrea Malloci, proprietario del locale S’Incontru (insieme al socio Lello Montisci), insieme agli amici e imprenditori cagliaritani del Panificio Gran Sole (Tomaso Piras), del Libarium Nostrum (Danilo Argiolas) e de La Fotocopia (Gianluca Collu), hanno pensato a un piccolo volo per loro e per qualcuno dei loro conoscenti più tifosi della squadra di Maran. Nel giro di qualche ora però la voglia di seguire questo Cagliari formato europeo ha iniziato a rimbalzare tra i vari gruppi WhatsApp a tinte rossoblù: “Appena amici e parenti hanno saputo dell’idea di seguire anche il Cagliari a Lecce – dice Andrea – tutti hanno iniziato a chiederci come fare per partecipare. La verità, organizzare non è stata una passeggiata dopo quella battuta un po’ scherzosa dovuta dalla manita alla Fiorentina. Andare a Lecce a livello logistico è complesso da Cagliari e per questo io, insieme agli altri ragazzi che hanno ideato la trasferta, abbiamo deciso di quotarci per rendere meno caro ai tifosi il costo dei biglietti aerei più l’ingresso allo stadio. Come abbiamo visto il numero degli interessati aumentare abbiamo capito di essere nella direzione giusta”.

Una città pronta all’esodo

Alla fine il prezzo complessivo della trasferta, organizzata dall’agenzia di viaggi FATravel, è di 299 euro: comprende volo di andata e ritorno Cagliari-Brindisi, trasferimento in bus – sempre andata e ritorno – tra Brindisi e Lecce più il prezzo del biglietto allo stadio. Insomma, Cagliari si prepara all’esodo di massa per seguire la squadra di Maran: “L’idea di portare parte della Sardegna in trasferta in questo momento magico è qualcosa di speciale. – continua Andrea –  Per questo nessuno da questa iniziativa sta guadagnando un euro. Si tratta di un gesto di amore per la squadra, doveroso perché mai come quest’anno i calciatori rappresentano la città e tutta la regione”. E per dare la possibilità non solo ai cagliaritani ma a tutti i sardi di fare i biglietti in maniera semplice per la trasferta a Lecce la FA Travel ha creato un’apposita pagina web dove caricare il proprio documento online e comprare così anche il biglietto dello stadio comodamente da casa. 

Il rapporto con la squadra

S’Incontru è uno dei locali più frequentati anche dagli stessi giocatori del Cagliari, e non solo: “Anche mister Maran è un nostro abituale cliente, lui è davvero un figo, una persona simpaticissima e molto alla mano. Per me è il simbolo di una squadra che mai come ora fa davvero parte della città e la vive nel quotidiano”. Non male per una battuta data dall’euforia di questo Cagliari e dall’entusiasmo dato alla città dal 5-2 dei rossoblù alla Fiorentina. 

Sponsorizzati