Maurizio Felugo | Foto pro Recco

Arzachena: Maurizio Felugo nominato nuovo presidente

L’Arzachena 2020-21 inizia a prendere forma. Il tassello più importante, ossia la nomina del nuovo presidente, ha visto la presa in carica della poltrona smeraldina da parte di Maurizio Felugo. Ex pallanuotista della nazionale italiana, e già presidente della Pro Recco e della Ten Sport Entertainment. Felugo va a sostituire Stefano Chisoli, già presidente dello Spezia Calcio.

La nuova carica

Nel consiglio dell’Arzachena, oltre ai già presenti Enzo De Gasperi e Luisa Pasotti, entrerà a far parte anche Tommaso Ruffinoni, già in forza nella holding a capo della società smeraldina. In merito alla scelta della nuova carica di presidente sul comunicato ufficiale riportato sul sito del club di Serie D si legge: “La nomina di Felugo inoltre conferma la volontà del gruppo Volpi di investire nel territorio sardo, circostanza rafforzata dal recente acquisto dell’hotel Selis (ora Hotel delle Rose), dall’annesso Ten pizzeria restaurant e dall’apertura del bistrot California Bakery in Porto Cervo-Alto Pevero. L’auspicio è che l’Amministrazione e l’imprenditoria locale aderiscano a queste iniziative non solo in nome di una ritrovata vitalità del territorio ma anche nell’ottica di una meritoria spinta occupazionale che queste iniziative consentiranno di accelerare“.

Cosa aspettarsi?

Inserito il tassello mancante alla voce presidente e con la guida tecnica già affidata a Raffaele Cerbone ora l’Arzachena dovrà costruire la rosa del futuro. Un primo colpo di esperienza dal mercato potrebbe essere quello di Giacomo Demartis. Con l’ex capitano della Torres che ha già dato la sua parola alla società. Nonostante su di lui ci sia anche la corte del Carbonia. L’Arzachena di Cerbone però sarà una rosa con tante novità, molte in arrivo anche dal continente visti i forti legami del gruppo in Liguria. In questi giorni il club ha intavolato delle lunghe trattative con i giocatori della passata stagione e in particolar modo con i sardi. C’è la volontà di costruire una rosa in rottura con il recente passato ma alcuni giocatori molto legati ai colori dell’Arzachena come Marco Ruzzittu e Francesco Mannoni dovrebbero far parte della rosa smeraldina che verrà. Sicuramente il timore delle altre sarde ora è concreto. Tutti aspettano di capire come si muoverà Arzachena una società che potenzialmente sul mercato potrebbe non avere rivali nel contesto sardo della Serie D.

Roberto Pinna

TAG:
 Serie D

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti