agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-verona-Semplici-sanna-centotrentuno

Cagliari, da Fares a Conté: tanti nomi ma poche frecce per Semplici

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

A.A.A. esterni cercasi. A pochi giorni dall’inizio del ritiro, Leonardo Semplici è a caccia delle frecce giuste da utilizzare nell’arco rossoblù modello 2021-2022. Giocatori capaci di adattarsi con duttilità al suo 3-4-2-1, offrendogli certezze su delle fasce che potrebbero subire grandi rivoluzioni nel mercato estivo.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Pupillo

eclipse-cagliari

Un fedelissimo di Semplici. Il giusto identikit da associare al suo calcio. Mohamed Fares rappresenterebbe l’ingranaggio perfetto da inserire nella macchina cagliaritana del tecnico toscano. Un mancino già allenato ai tempi della Spal prima dell’ultima stagione vissuta dall’algerino in maglia Lazio. Eppure, come si suol dire, tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. E allora ecco che, nonostante il continuo rincorrersi delle voci che vedrebbero forte il pressing del club sardo sul venticinquenne, il ds Capozucca ha cercato di spegnere sul nascere qualsiasi rumor. “Non ho mai parlato con Tare di Fares che è un giocatore che comunque apprezziamo”. Lapidario e glaciale – per ora – ai microfoni dell’emittente laziale Radio Incontro Olympia. Chi vivrà vedrà, insomma.

Profili

Non soltanto l’ex biancoazzurro. Nelle ultime ore è infatti il nome di Abdu Conté ad essere rimbalzato con grande insistenza nel radar di mercato del Cagliari. Classe ’98 fisico e di proprietà della Moreirense, il ragazzo cresciuto nelle giovanili dello Sporting Lisbona rappresenterebbe un’opzione “green” su una corsia di sinistra che vedrà quasi certamente partire Alessandro Tripaldelli, riuscito a collezionare soltanto 13 presenze in Sardegna. Una sorte – quella dell’addio – che potrebbe inevitabilmente toccare anche l’uruguaiano Nahitan Nandez, reduce dalla bruciante eliminazione in Copa America e vera e propria pietra pregiata sarda in questo mercato estivo. Guerriero di centrocampo, l’ex Boca Juniors è stato spesso impiegato da Semplici sulla fascia destra nell’ultima stagione. Una zona di campo che, in caso di partenza del “Leone”, potrebbe così assistere all’arrivo del genoano Paolo Ghiglione – 23 apparizioni e cinque assist nell’ultimo campionato – per dare man forte ad un Gabriele Zappa pronto ad esplodere in massima serie dopo il battesimo isolano.

In casa

Nomi e rumors. Sullo sfondo, invece, la calda situazione di Charalampos Lykogiannis, in scadenza di contratto nel 2022 e spesso accostato ad alcune formazioni di A ma con il quale il club di Tommaso Giulini ha già cominciato a parlare dell’eventualità di un rinnovo. Una sorta di possibile premio per il laterale greco, protagonista in positivo nel finale di una stagione 20-21 chiusa con quattro gol e due assist. La sua migliore annata da quando ha vestito per la prima volta il rossoblù nel gennaio del 2018. Semplici lo stima. “Babis”, d’altronde, è innamorato della Sardegna. Elementi da non sottovalutare e che potrebbero anzi portare ad una vera e propria trattativa per il prolungamento della storia d’amore tra l’isola e il greco ex Sturm Graz. Un giocatore capace di adattarsi al centrocampo a quattro tipico dello stile “sempliciano” e di svolgere al contempo anche i ruoli di esterno in una difesa a quattro e di centrale. Doti che delineano sul taccuino dell’allenatore rossoblù il profilo di una buona opzione tattica anche a gara in corso.

Da Fares a Conté, passando per Ghiglione e il rinnovo di “Babis” Lykogiannis. Semplici è pronto a vivere il suo primo ritiro estivo sardo in attesa di mettere le ali al suo nuovo Cagliari.

Alessio Caria

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna