agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-di-francesco-centotrentuno-sanna

Cagliari, Di Fra: “Sono incazzato, non penso al mercato”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Il tecnico rossoblù ha commentato la sconfitta interna col Napoli.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

“Il Napoli ha chiuso la partita su nostre disattenzioni – ha dichiarato Di Francesco ai microfoni di Sky dopo il 4-1 subito dal Cagliari alla Sardegna Arena – Potevamo fare meglio, nel secondo tempo abbiamo pareggiato ma abbiamo preso gol subito e questo non ci ha aiutato. Otto partite senza vincere? Dato che mi preoccupa ma alle porte c’è una partita che ci può fornire l’occasione del riscatto. Abbiamo fatto anche delle gare caratterizzate da buone prestazioni e in alcune avremmo meritato di più. In alcune fasi dobbiamo comunque essere più bravi nell’essere squadra. In questo dobbiamo ancora migliorare Pavoletti via? Degli attaccanti specialmente se ne parla tanto ma io non so niente in questo senso. Centrocampista? Nainggolan lo volevamo già in estate, era un centrocampista che ci serviva”.

Le parole del tecnico in conferenza stampa:

Sulla prestazione: “Il Napoli ci  stato superiore ma giocare in inferiorità numerica per mezzora è difficile. Siamo stati bravi ad entrare in campo con una buona mentalità nel secondo tempo. Abbiamo in generale alternato cose buone ad altre meno buone. Siamo mancati in alcune cose in fase difensiva e non parlo della linea. Troppo facile ora sparare contro il Cagliari, siamo rimasti in 10 contro una squadra di palleggiatori dal grande valore”. 

Sulla classifica: “Dietro ci si doveva guardare da prima. Chi non l’ha pensato ha fatto un errore. Abbiamo anche difficoltà di organico in questo momento, abbiamo tante assenze in avanti e in difesa. Se guardiamo la partita di oggi, a me dispiace perché dobbiamo essere più attaccati al risultato. Prendere quel gol lì ci ha fatto male. Questo non deve essere un alibi ma gli episodi ci sono nel calcio”.

Su Pereiro: “Ha cercato di fare ciò che poteva, era da tanto che non giocava. A me piace valutare la squadra a 360 gradi. Ci sono stati anche altri giocatori che hanno reso al di sotto delle aspettative”.

Sulla mentalità: “Oggi ci ha condizionato il gol preso, non siamo riusciti a rimediare al gol e all’espulsione immediata di Lykogiannis. In generale siamo una squadra fragile che ha dei momenti di difficoltà e il fatto di aver puntato su un giocatore come Nainggolan si pone su questa linea. Se mi sento a rischio esonero? Di Francesco fa questo lavoro da una vita e sa benissimo che ci sono delle responsabilità. Comunque è una domanda che non mi piace, non mi piace il modo in cui mi è stata posta”.

Sulla possibilità che Nandez lasci la Sardegna: “Tutti i miei pensieri non sono incentrati sul mercato. Sono inc*****o e voglio modificare la situazione. Se è stato il peggior Cagliari della stagione? Oggi è stato il miglior Napoli della stagione”.

Redazione

 
10 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti