agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-sottil-centotrentuno-perrone

Cagliari, ecco Sottil: quando tornerà a disposizione di Semplici?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Dove eravamo rimasti? Due mesi dopo il Cagliari riabbraccia l’esterno in prestito dalla Fiorentina Riccardo Sottil. Da ieri, lunedì 29 marzo, il giovane classe ’99 ha ripreso a correre in campo in personalizzato ad Asseminello. In questa settimana verso Verona l’ex viola aumenterà il ritmo per essere il prima possibile a disposizione di Leonardo Semplici in vista del rush finale per la salvezza, dopo essere rimasto ai box per  un problema muscolare. Ma Sottil ci sarà per la gara contro l’Hellas?

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Ripresa

Due allenamenti, nonostante il clima quasi estivo di questi giorni a Cagliari, non fanno primavera. E infatti quasi certamente contro il Verona il Cagliari non recupererà Sottil. Più probabile vederlo a disposizione per la partita contro l’Inter  del turno successivo a San Siro. Contro i nerazzurri tra l’altro segnò anche il suo ultimo gol con la maglia del Cagliari, nel 3-1 della Sardegna Arena all’undicesima giornata di campionato. L’ultima apparizione in A con i rossoblù dell’esterno è datata 31 gennaio, nell’1-1 interno contro il Sassuolo. Dove grandi colpe della rete all’ultimo secondo di Boga vennero date alla sua marcatura un po’ “leggera”.

Ora Semplici

Di fatto in queste giornate di ripresa ad Asseminello conoscerà Semplici e inizierà a capire se ci sarà subito un feeling con il nuovo allenatore. Per caratteristiche non sembra il quinto ideale dell’ex tecnico toscano però nessuno sulla corsia mancina rossoblù ha il suo dribbling e il suo strappo in ripartenza. Come arma offensiva, specie a gara in corso, sarebbe un grande recupero in ottica corsa salvezza. E il fattore mentale avrà il suo peso. Lui che è destinato al ritorno alla Fiorentina potrebbe avere meno interesse a dare tutto per la salvezza del Cagliari ma da queste ultime partite con i sardi passa gran parte del suo futuro. L’ultimo stop gli ha fatto perdere la chiamata con la Nazionale U21 per l’Europeo, un’assenza pesante per lui che era uno dei punti di forza del gruppo degli azzurrini negli ultimi mesi. Da un finale da protagonista in rossoblù passa anche parte della sua prossima stagione. Deve guadagnarsi nuovamente la fiducia della Nazionale, della Fiorentina e magari, perché no, rilanciarsi anche sul mercato in ottica trasferimento.  Ma prima deve dare una mano al Cagliari a salvarsi.

La Redazione

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti