agenzia-garau-centotrentuno
joaopedro-cagliari-vicenza

Cagliari, il doppio trequartista è la giusta mossa per la Serie A?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Dall’unico trequartista della scorsa stagione a quello doppio della parte finale di questo pre campionato. In attesa di nuovi colpi dal mercato e del primo test ufficiale in Coppa Italia con il Pisa, Leonardo Semplici continua a studiare e testare sul campo le mosse tattiche migliori per il Cagliari formato 21-22. Poi, “sarà quel che sarà” per i rossoblù che, dopo il grande spavento della scorsa Serie A, sperano presto di vivere un campionato lontano dalle montagne russe.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Coppie

Nel ritiro di Pejo e in quello sardo di Aritzo l’ex allenatore della Spal ha provato la formula del doppio trequartista. Una coppia di fantasisti che, nelle idee tattiche del tecnico toscano, dovrebbe garantire rapidità e imprevedibilità alla manovra, supporto all’unica punta di ruolo prevista in un nuovo 3-4-2-1 e un legame forte tra la coppia titolare di centrocampo composta da Strootman e Marin e l’attacco. Nell’amichevole vinta per 3-0 contro i cugini dell’Olbia, Semplici ha schierato Gaston Pereiro e l’ex gallurese Roberto Biancu insieme dal primo minuto. Tecnico e ampiamente maturato nei quattro anni di esperienza in Serie C, il 2000 cresciuto nel settore giovanile rossoblù ha subito ripagato la grande fiducia finora riposta in lui da Semplici con un gol. Un destro ad incrociare da dentro l’area di rigore che ha continuato a far salire le sue quotazioni in una rosa che, in attesa di riabbracciare il figliol prodigo Radja Nainggolan dopo l’ennesimo corteggiamento estivo, continuerà sicuramente a basarsi sulla grande certezza Joao Pedro in vista della prossima stagione.

Decisioni

Il brasiliano sembra essere ancora una volta il vero ago della bilancia della disposizione tattica del Cagliari. E come potrebbe essere altrimenti, dopo i 18 gol nella stagione 19-20 e i 16 di quella successiva. Numeri da attaccante letale e top goalscorer rossoblù. Da scoglio al quale aggrapparsi più volte anche nel mare dell’ultima disperata rimonta salvezza. Punto fermo del nuovo 3-4-2-1 “sempliciano” dopo i rumors di mercato che avevano lasciato ipotizzare un suo addio, lo stesso Joao è stato schierato nel ruolo di trequartista al fianco di Gaston Pereiro nel test di sabato scorso con il Maiorca. Una posizione già ricoperta in più occasioni in carriera ma che rischia comunque di tenere il raggio d’azione del brasiliano più lontano dalla porta avversaria rispetto a quanto accade quando veste i panni di seconda punta. Al fianco di Gaston Pereiro, il brasiliano ha essenzialmente deluso. Il primo tempo della sconfitta per 1-0 in casa degli spagnoli ha restituito a Semplici delle difficoltà di movimento e intesa tra i due sudamericani schierati sulla stessa linea. Poche idee, altrettante invenzioni: la sensazione è che gli insegnamenti tattici legati all’idea del “doppio trequartista” non siano ancora stati pienamente immagazzinati dai due rossoblù. Il tempo – chiaramente – è ancora dalla loro parte. Perché manca ancora poco meno di una settimana alla sfida di Coppa con il Pisa e perché Semplici continua nel frattempo a non scartare l’asso nella manica del Joao attaccante. Quello visto nelle ultime stagioni, più slegato dal gruppo di centrocampo e lasciato libero di agire tra le linee.

Nei giorni più caldi di questo mercato, Semplici continua dunque a studiare il nuovo piano Cagliari. Quello con protagonista un’inedita coppia di trequartisti che potrebbe rappresentare la vera chiave di volta tattica della prossima stagione. Una strategia complessa perché ricca di variabili date dai grandi cambiamenti ai quali potrebbe andare incontro il reparto offensivo rossoblù e che, nel frattempo, continua a vivere attimi di suspence per le trattative legate al futuro di Godin e Nandez. Chi vivrà vedrà, ancora una volta. E in fondo, poi, “sarà quel che sarà”.

Alessio Caria

 

Al bar dello sport

10 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti