Eusebio Di Francesco nella panchina rossoblù | Foto Alessandro Sanna

Cagliari-Inter: DiFra e Conte, i martelli diversi della Serie A

I due allenatori sono alla guida delle due formazioni che hanno corso più chilometri nelle prime 10 giornate di questo campionato.

Si scrive Cagliari-Inter. Si legge anche – e soprattutto – Eusebio Di Francesco contro Antonio Conte. Una sorta di sfida nella sfida tra la panchina rossoblù e quella nerazzurra. Perché nel lunch match di lusso in programma domenica prossima alla Sardegna Arena si affronteranno le due formazioni che hanno corso di più nelle 10 giornate di campionato finora andate in scena: 112.162 i chilometri percorsi dall’Inter (primo in questa particolare classifica) contro i 110.562 fatti registrare dal Cagliari, secondo (dato Lega Serie A). Numeri emblematici, frutto e riassunto perfetto del meticoloso lavoro svolto da due allenatori grandi protagonisti del recente panorama tecnico italiano.

Dettagli rossoblù

“Il mister? È un martello in allenamento”. Parola di Alessio Cragno e Joao Pedro, uomini simbolo della storia recente del Cagliari e colonne portanti di quello “difranceschiano” targato 2020-2021. Mai un aspetto lasciato al caso, cura maniacale dei dettagli e continua ricerca di un’identità chiara e ben definita. L’allenatore abruzzese è sbarcato in Sardegna in estate con in mente degli obiettivi chiari e precisi: migliorare il piazzamento rossoblù della scorsa stagione e conferire alla propria squadra una forte impronta offensiva. Il tutto, come ribadito in più occasioni in conferenza stampa, rispettando i tanto famosi equilibri interni e necessari all’undici isolano. Abbandonato il dogmatico 4-3-3 con cui aveva iniziato la sua prima avventura nell’isola in favore di un 4-2-3-1 più funzionale per i giocatori a sua disposizione, l’ex tecnico di Sampdoria, Roma e Sassuolo sta lentamente plasmando il suo Cagliari ideale. Una formazione compatta non soltanto dal punto di vista tattico ma, come sottolineato dal dato riportato sul sito ufficiale della Lega Serie A, a dir poco prestante anche sotto il piano atletico e fisico.

Sfida al “Sergente”

Domenica, in una Sardegna Arena scenario finora di due dei tre successi rossoblù in campionato, ecco dunque l’affascinante sfida all’Inter del “Sergente” Conte e del probabile partente dal primo minuto Nicolò Barella. Un grande ex mai dimenticato, ora principale protagonista in un centrocampo nerazzurro tutto fisico e sostanza. Un marchio di fabbrica tipico delle squadre guidate dall’ex tecnico del Chelsea in panchina, famoso per conferire ai propri giocatori quella grinta spesso messa in evidenza da lui stesso a bordo campo.

Corsa e qualità. Ma anche rispetto dei dettami dei propri allenatori. Cagliari, Inter e i loro allenatori sono pronti al grande duello.

Alessio Caria

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti