Adam Ounas all arrivo di Cagliari

Cagliari, paradosso Ounas: top in Coppa ma possibile escluso in A

L’esterno algerino, tra i migliori nel successo contro la Cremonese, potrebbe non trovare spazio con continuità in campionato: è “El León” Nandez a precederlo nelle gerarchie nel nuovo 4-2-3-1 di Di Francesco.

Dolce come Baklava ma pericoloso come tempesta di sabbia. Vento del Magreb e fantasia al potere per Adam Ounas finalmente protagonista con la maglia del Cagliari. L’uomo del bianco L’esterno algerino, tra i migliori nel successo contro la Cremonese, potrebbe non trovare spazio con continuità in campionato: è “El León” Nandez a precederlo nelle gerarchie nel nuovo 4-2-3-1 di Di Francesco.o nero, arrivato per fare il titolare nel 4-3-3 ma ora dovrà essere bravo sarto per ritagliarsi l’abito perfetto nel nuovo 4-2-3-1 di Di Francesco.

Da una sua conclusione dal limite è scaturito il gol decisivo di Faragò. Da un suo incredibile lampo di genio è nata l’occasionissima per Tramoni nel primo tempo. Sulla sua botta a giro nella ripresa è stata scattata la fotografia di una delle parate esteticamente più belle del match. In campo per 90 minuti in quella che è stata la sua prima presenza da titolare in maglia rossoblù, Adam Ounas è sicuramente una delle note più liete del successo del Cagliari per 1-0 sulla Cremonese di Bisoli. Una prestazione maiuscola, quella dell’esterno destro algerino, sbarcato a Cagliari nell’ultima giornata di mercato dopo le esperienze con le maglie di Napoli e Nizza. Nemmeno la botta dolorosa patita in avvio di secondo tempo ha placato la sua voglia di mettere in vetrina quelle qualità tecniche che hanno indotto il club di Tommaso Giulini a riporre la propria fiducia su di lui.

E ora?

A chiusura di mini tour de force di tre gare in poco meno di una settimana, i rossoblù saranno di scena sabato prossimo al Dall’Ara, nell’importante sfida contro il Bologna di Sinisa Mihajlovic. Un match in cui, nonostante la grande prestazione in Coppa Italia, Ounas potrebbe comunque non trovare spazio nell’undici titolare. Nel nuovo 4-3-1-2 impiegato da Di Francesco nella sconfitta di Bergamo contro l’Atalanta e nei due successi con Torino e Crotone è stato infatti Nahitan Nandez a ricoprire il ruolo di esterno alto a tutta fascia. Giocatore grintoso e molto duttile, il centrocampista uruguaiano è stato capace di offrire al tecnico ex Sampdoria e Roma la giusta spinta offensiva, sommata ad una sempre costante copertura alla linea mediana e ad un aiuto non da poco per il giovanissimo Zappa sulla corsia destra del terreno di gioco. Elementi che fanno del talento della Celeste un ostacolo difficile da sormontare per Ounas.

Ventidue minuti e due presenze totali: sono questi i numeri del classe ’96 algerino in campionato. Statistiche che il talento di Chambray-lès-Tours spera presto di aggiornare in maniera positiva. Dopo l’ottima prestazione in Coppa Italia, Adam ha lanciato la sfida al suo compagno Nandez. La staffetta è pronta, in palio c’è una maglia da titolare nel tridente alle spalle di un esplosivo Simeone.

Alessio Caria

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Tore
Tore
30/10/2020 22:25

Prendiamo ounas e finiamola col nijngia
Costerebbe una barca di soldi …con i quali
Si potrebbe rendere la squadra piu forte
Per il futuuro …….il ningia con tutto il rispetto….non e il futuro …anche se e un
Giocatore fortre …ormai e in fase calante

Ugo Paoli
Ugo Paoli
30/10/2020 22:03

Rog e Nandez più arretrati e Sottil/Joao/Ounas e avanti Simeone

Marcello
Marcello
29/10/2020 14:03

Se non si adegua a giocare a sinistra la vedo dura per lui

Miki
Miki
29/10/2020 13:01

Direi 4-2-3-1

Shardan131
Shardan131
In risposta a  Miki
29/10/2020 16:35

E chi togli, Joao Pedro?