Gianluca Contini in una esultanza

Cagliari Primavera: Contini la certezza, esordio da sogno per Kouda

Le nostre valutazioni dopo la sfida del campionato Primavera 1 tra Cagliari e Ascoli, gara valida per l’ottava giornata del torneo per i ragazzi allenati da Alessandro Agostini.

Ciocci 6 Poco impegnato, attento su un tiro-cross al primo tempo. Qualche errorino in uscita con i piedi.

Palomba – 6 Buona conferma per il centrale ex Under 17. Sicuro in copertura e attento anche negli scontri fisici contro le punte dell’Ascoli. Qualcosina da rivedere in ripartenza con la palla tra i piedi, ma il ragazzo si farà.

Michelotti6.5 Difende bene e con attenzione ma soprattutto spinge. Eccome se spinge. Sale, crossa, taglia e prova il tiro. Da una sua incursione nasce il rigore del 3-0. In crescita.

Boccia6.5 Solita certezza del pacchetto arretrato rossoblù. In questo ruolo di destra, che già in passato ha fatto, si trova alla grande e può anche dare una mano in fase offensiva.

Cusumano6 Qualche piccolo errore in un paio di rinvii ma per il resto l’ex Olbia è attento e fa buona copertura dell’attacco ospite

Conti5.5 Parte bene, sta diventando gara dopo gara il cervello pensante di questo Cagliari firmato Agostini. Poi però perde la bussola e si fa prendere dal nervosismo. Sul finire di primo tempo meriterebbe anche un rosso. Esce prima del tempo per riflettere e per raffreddare gli animi(dal 58′ Schirru6 Entra per tenere alta l’attenzione e ci riesce alla grande. Minuti per mettere esperienza e fiducia sulle gambe).

Kourfalidis6.5 Cresce di intensità rispetto a Bergamo. E, al di là del peso diverso dell’avversario, il suo Cagliari ne beneficia come equilibrio. Con costanza può ritagliarsi un buono spazio in questa rosa, anche se l’arrivo di Kouda è un’ombra importante per tutte le mezzali in rosa.

Contini7.5 Chissà cosa mangia a colazione! Corre come un indemoniato e gli avversari riescono solo a prendergli la targa. Sbaglia almeno due gol per chiuderla ma è sempre pericoloso e di fatto con il rigore è lui a mettere in ghiaccio la gara dopo la prima bella rete del primo tempo. Trascinatore, esultanza polemica a parte.  (dall’80’ Piroddi s.v.)

Delpupo5.5 Sta crescendo tanto tatticamente, ma lo sforzo anche in fase di non possesso si sente sotto porta. Da giocatore a cui piace il tocco di fino paga la fatica negli ultimi metri. Sbaglia due gol non da lui. Ma non è una bocciatura, anzi. Quando troverà la quadra tra la sua classe e la fatica tattica il Cagliari potrà fare un salto importante. (dall’80’ Kouda7  Esordio con doppietta. Sinceramente palla tra i piedi per calma nella gestione si vede che è uno step sopra gli altri. L’esperienza in D d’altronde sarà servita. Forse ci sarà da divertirsi)

Desogus6 Parte come un treno. Ha classe e lo fa vedere in occasione del primo gol quando con un taglio in profondità centra la traversa da posizione complicata. Poi cala alla distanza ed esce anzitempo. (dal 58′ Cavuoti6 Entra per dare maggiore solidità e ci riesce, anche se ha i piedi per aiutare anche in fase di costruzione la squadra).

L. Tramoni7 Con quella faccia da francese in gita ad Asseminello il piccolo corso mostra lampi di calcio. A Bergamo un assist, contro l’Ascoli una rovesciata che vale il primo gol. Ha guizzo ma ogni tanto passa poco la palla, da rivedere inoltre alcune scelte di passaggio. Ma è un buongiorno per Agostini. (dal 73′ Masala6.5 A gara in corso è un proiettile inarrestabile per ogni avversario. Entra e crea il panico, e serve un assist).

All. Agostini6.5 La sua Primavera si conferma squadra ritrovata. Con questo Tramoni, con Masala e il nuovo arrivato Kouda forse dalle parti di Asseminello si può tornare a sognare. Ma la cosa più importante per il momento è che i suoi ragazzi sembrano aver trovato un’identità. Quello che mancava a inizio stagione.

Roberto Pinna

 

 

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti