agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-semplici-centotrentuno-spano

Cagliari, Semplici: “In queste gare servono giocatori esperti”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Conferenza stampa della vigilia per Leonardo Semplici che ha parlato prima della partenza del Cagliari verso Genova, dove domani (ore 18:00) affronterà la Sampdoria.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

segui la diretta testuale della conferenza stampa con gli aggiornamenti automatici (senza ricaricare la pagina)

a cura di Alessio Caria

13:49 – Si chiude qui la conferenza stampa di mister Semplici.

Sulle scelte per la sfida di domani: “Tutti i giocatori stanno bene. Domani sceglierò gli undici titolari. Bisogna valutare la situazione della settimana e le tre partite ravvicinate. Lykogiannis? Lui è un giocatore importante che rientra. Valuteremo domani il suo impiego. Anche Zappa e Nandez, comunque, hanno fatto bene in quei ruoli”.

Su Simeone: “Sta alla squadra mettergli a disposizione certe situazioni. Anche lui deve capire certi momenti della gara. I ragazzi stanno seguendo le mie indicazioni”.

Sull’avversario di domani e l’utilizzo di giocatori esperti nelle ultime due gare: “La Samp è da prendere da esempio. Ranieri l’anno scorso è subentrato in un momento difficile. Cercheremo di ripetere la stessa cosa fatta dai blucerchiati. Giocatori esperti? C’era bisogno di esperienza e positività. Era necessario che la squadra non perdesse fiducia anche dopo gli errori. Dopo, inseriremo anche altri giocatori che magari ora stanno fuori. Ritengo di avere a disposizione 22 titolari. Tocca a me sfruttarli al meglio”.

Su Nandez: “Un giocatore che tutti gli allenatori vorrebbero. Ha un grande carattere, mi dà equilibrio e spensieratezza in alcune giocate. Questo è frutto della sua personalità. Lo sto utilizzando in un ruolo in cui può correre e sfruttare le sue caratteristiche. Ora sto iniziando a conoscere caratterialmente questi ragazzi. Loro mi stanno dimostrando grande forza morale. Ho cercato di riaccendere in loro quella fiamma che ci possa portare a raggiungere l’obiettivo. Mi auguro che questa fiamma possa restare accesa fino alla fine del campionato”.

Sugli equivoci tattici della precedente gestione: “Del passato non mi interessa. Sono arrivato a Cagliari con entusiasmo e determinazione. Vogliamo raggiungere l’obiettivo che ci siamo posti. La squadra sta trovando alcuni equilibri e vediamo se in seguito riusciremo ad inserire alcune varianti. In questo momento ho dato 2-3 situazioni di lettura della partita. Ora sto inserendo anche qualche elemento di sviluppo del gioco di modo che i giocatori possano migliorare”.

Sui duelli aerei in vista di domani ed eventuali cambi in difesa: “Per quanto riguarda la formazione, vedremo domani mattina le condizioni di alcuni giocatori. Penso che farò un paio di cambi ma voglio dare continuità a questa formazione. Saranno importanti le sostituzioni che effettuerò durante la gara. Questo dev’essere il nostro valore aggiunto. Con i 5 cambi si può cambiare una partita. Per quanto riguarda le palle alte, loro sono una squadra fisica. Cercheremo di sfruttare le nostre qualità e di mettere in condizione i nostri attaccanti di poter sfruttare cross e palloni in profondità. Bisognerà essere equilibrati tra le due fasi per cercare di fare risultato”.

Sul morale della squadra: “I sei punti ci devono dare uno slancio diverso rispetto a quello avuto in precedenza. Era importante il mio impatto sui ragazzi. Ora però bisogna crescere e mettere in atto ciò che chiedo. Sarà necessario far crescere questo gruppo sotto il piano tattico e tecnico. Ci sono grandi margini di miglioramento. Bisogna avere quella spensieratezza e quel desiderio di rivalsa in un campionato che, fino a prima del mio arrivo, non rispettava i desideri iniziali. Io ho trovato una squadra in difficoltà dal punto di vista dei risultati e del morale. Qui ho cercato di portare la mia voglia e il mio entusiasmo. Ho cercato di fargli capire l’importanza di rappresentare un popolo, una regione e una città e quanto fosse importante questo momento nella loro carriera. Ho cercato di alleggerire certe problematiche e ora il gruppo sta rispondendo bene. Siamo fiduciosi ma la strada è ancora lunga”.

Sulla Sampdoria: “Loro sono una squadra di valore che lavora con lo stesso allenatore da un anno e mezzo. Lui è un tecnico di grande esperienza. Hanno buone qualità. Noi dobbiamo dare continuità a quanto fatto. Sappiamo che non abbiamo ancora fatto niente. I sei punti ci devono far credere di più nelle nostre qualità. Ma domani ci aspetta una partita difficilissima contro una squadra di grande livello”.

Su Rugani: “Sia lui che Simeone hanno recuperato. Stanno bene e saranno con noi. Per quanto riguarda Sottil, devo attendere il suo rientro. Vedremo nei prossimi 10 giorni e valuteremo il rientro. I centrocampisti? Tre partite in una settimana sono tante e stiamo valutando nel caso di dare qualche cambio”.

13:30 – Comincia la conferenza stampa di Semplici.

Cresce l’attesa, intanto, per l’importante sfida di campionato in programma domani. Il Cagliari, reduce dalle due vittorie consecutive con Crotone e Bologna, affronterà infatti la Sampdoria dell’amato ex Claudio Ranieri.

13:20 – Tra pochi istanti il Mister del Cagliari Semplici parlerà in conferenza stampa.

12:45 – Buongiorno amici di Centotrentuno, benvenuti alla conferenza stampa di presentazione a Sampdoria-Cagliari: tra 45′ le parole di Leonardo Semplici.

 
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti