agenzia-garau-centotrentuno
Eusebio Di Francesco | Foto Sandro Giordano

Cagliari, stessi undici e stessi cambi: DiFra non ha alternative?

Scopri il nuovo canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Nella trasferta in casa del Bologna, il tecnico abruzzese ha scelto di optare per tre sostituzioni già effettuate nei precedenti incontri.

bianchi-immobiliare-centotrentuno
eyesportshop-linea-4-mori-centotrentuno

Una sconfitta amara, arrivata dopo i tre successi consecutivi contro Torino, Crotone e Cremonese. Un 3-2 in trasferta per un Cagliarsi parso per larghi tratti a proprio agio nella nuova veste tattica scelta da Di Francesco a partire dalla sfida con l’Atalanta ma che continua a concedere troppo ai suoi avversari. E non è un caso se, tra i 5 principali campionati europei, sono proprio i rossoblù la squadra che subisce il maggior numero di conclusioni verso la propria porta.

Dopo le fruttuose rimonte nelle sfide con granata e calabresi, in casa del Bologna di Sinisa Mihajlovic sono proprio gli isolani ad aver subito il deciso ritorno degli avversari. Prima Joao Pedro, poi Simeone (membri della coppia gol più prolifica dell’intera Serie A) avevano infatti illuso gli isolani, facendo soltanto assaporare a Di Francesco il terzo successo consecutivo in campionato. La premiata ditta BarrowSoriano ha tuttavia puntualmente punito i rossoblù durante un blackout totale seguito al vantaggio del Cholito.

Sostituzioni

Ounas per Sottil, Faragò per Zappa, Pavoletti per Simeone e Cerri per Marin. In panchina, Eusebio Di Francesco ha cercato di pescare i jolly giusti per riacciuffare il tanto agognato pari col Bologna, con tre delle quattro sostituzioni totali effettuate dal tecnico abruzzese al Dall’Ara che sanno quasi di deja vu dopo le scelte intraprese nelle precedenti sfide. Stessi cambi e stessi giocatori subentrati, col probabile obiettivo di sommare ad una continuità tattica fatta registrare nelle ultime sfide un’altra relativa agli uomini impiegati.

Nonostante la grande scossa data dagli ingressi di Pavoletti – sempre più vicino al completo ritrovamento della sua migliore forma fisica dopo il lungo stop di una stagione – e di un attivissimo Ounas, il Cagliari non è riuscito a mettere nel sacco punti di preziosi sul campo di Bologna. E allora ecco che, in vista della sfida con la Sampdoria, Di Francesco potrebbe contare su forze nuove – anche a gara in corso – per risollevare le sorti di un Cagliari amareggiato dopo l’ultimo 3-2 esterno.

Alessio Caria

 
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti