Radja Nainggolan, giocatore in prestito dall'Inter |

Cagliari, Zenga fa le prove: chi al posto di Nainggolan?

Rinunciare a Radja è sempre un macigno, però penso che la squadra possa sopperire alla sua assenza con consapevolezza: se viene a mancare un giocatore si prendono responsabilità diverse”. Sono le parole di Walter Zenga nella conferenza stampa che precede la sfida di domani sera in casa della Sampdoria. Una partita dove il Cagliari, reduce dallo 0-0 casalingo col Lecce, dovrà fare a meno di Nainggolan, uscito a metà primo tempo della sfida con i salentini a causa di un problema muscolare.

Pereiro, voglia di riscatto

Al Ferraris, contro una Samp rivitalizzata dall’importante successo sull’Udinese, potrebbe dunque toccare a Gaston Pereiro ricoprire il ruolo lasciato pesantemente vacante dal Ninja. L’uruguaiano ex Psv agirebbe così alle spalle del collaudato duo Simeone-Joao Pedro in avanti, ricoprendo la posizione occupata dal subentrato Ragatzu nel 3-4-1-2 visto col Lecce. Trequartista naturale capace di agire anche da esterno in un tridente offensivo, il 25enne è un giocatore capace di muoversi abilmente tra le linee senza dare alcun punto di riferimento agli avversari. E il suo completo reintegro in gruppo, dopo i problemi fisici e familiari che lo avevano tenuto lontano dal campo, potrebbe offrire al tecnico Zenga delle soluzioni preziose.

Occhio a Birsa

L’ex tecnico del Venezia non ha comunque ancora sciolto i tanti dubbi attorno all’eventuale sostituto di Nainggolan. Nell’ideale 3-5-2 di Zenga, infatti, anche Birsa potrebbe giocarsi le proprie carte per un impiego dal primo minuto. Dopo una prima parte di stagione decisamente sottotono – complice anche una serie di sfortunati infortuni – lo sloveno è finalmente riuscito a trovare la giusta continuità, collezionando 5 presenze sul totale delle 7 gare disputate col nuovo tecnico in panchina. L’impiego dell’ex Chievo permetterebbe così a Zenga di non snaturare troppo il proprio modulo, offrendo inoltre maggiore copertura alla linea mediana rispetto al più offensivo Pereiro. A 24 ore dall’importante impegno di campionato, sono dunque ancora tanti i dubbi di formazione per l’Uomo Ragno che, in questo finale di stagione, cercherà di conquistare una complicata conferma in rossoblù.

Alessio Caria

AL BAR DELLO SPORT

guest
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
giorgio
giorgio
15/07/2020 13:35

meglio Pereiro