Walter Zenga e Tommaso Giulini

Cagliari, Zenga ha messo gli occhi su Mihaila

Dopo le parole di oggi a Sky del direttore sportivo Marcello Carli è arrivata la conferma sul futuro di Walter Zenga sulla panchina rossoblù. In attesa dell’esordio ufficiale alla ripresa del campionato, presumibilmente per il recupero contro il Verona, saranno i risultati in questo ultimo scorcio di stagione a determinare la permanenza o meno in Sardegna dell’Uomo Ragno.

Zenga e il mercato dell’Est

Il suo passato come allenatore in Romania potrebbe così aprire un nuovo fronte di mercato per il Cagliari, con gli occhi puntati sui talenti del Paese dell’Est Europa grazie all’esperienza di Zenga come tecnico a Bucarest tra National, Steaua e Dinamo. Nelle scorse settimane si è avuto un antipasto di questa nuova possibile strategia del club del presidente Giulini con il nome di Ianis Hagi messo sul piatto proprio da Zenga in una delle sue recenti interviste: figlio d’arte, di proprietà dei belgi del Genk, ma in prestito ai Rangers Glasgow, l’ex primavera della Fiorentina dovrebbe però restare in Scozia visto il probabile riscatto da parte dei Teddy Bears.

Mihaila, il nome nuovo per Zenga

Il nome nuovo delle ultime ore, almeno secondo quanto riportato dai media rumeni, è quello di Valentin Mihaila, esterno offensivo in forza all’Universitatea Craiova e nazionale under 21 del suo Paese. Classe 2000, è un’ala che ama giocare a sinistra pur essendo destro di piede, 25 presenze contornate da 7 gol e 3 assist fra coppa e campionato in questa stagione: Mihaila è salito agli onori della cronaca lo scorso 14 novembre quando con la nazionale under 21 del suo Paese ha segnato una tripletta e provocato un autogol contro la Finlandia nella sfida di qualificazione all’Europeo di categoria. Il suo valore di mercato secondo Transfermarkt è di circa un milione e mezzo di euro, ma il suo ex allenatore Victor Piturca ha dichiarato a dicembre di aver rifiutato un’offerta da 5 milioni dello Steaua Bucarest, annunciando che il giovane talento non è in vendita nemmeno per il doppio di quanto messo sul piatto dall’ex squadra di Zenga, Il Cagliari dovrà guardarsi dalla concorrenza di club come Ajax e Liverpool, con i Reds che avrebbero inviato degli osservatori in Romania prima dello stop causa Corona per valutare il ragazzo, anche se per i rossoblù il vantaggio potrebbe essere dato dal desiderio espresso da Mihaila di cimentarsi con il calcio italiano, oltre che gli eventuali consigli del suo nuovo allenatore, l’italiano Cristiano Bergodi, ex del Modena e del Rapid Bucarest tra le altre. Secondo i media rumeni il Craiova non ha fretta di cedere il suo giovane talento, ma in caso di arrivo della giusta offerta la società ha già dichiarato di non avere problemi ad abbassare il muro, soprattutto considerando che Mihaila ha il contratto in scadenza nel 2021 e la prossima estate sarà l’ultima occasione per non rischiare di perderlo a zero.

Matteo Zizola

avatar
500