Matías Viña con la maglia della sua nazionale

Cusumano (ag. Viña): “Ci sono stati dei contatti, è un profilo che piace”

È sempre calciomercato. Frase valida sempre che diventa ancora più veritiera in una stagione anomala come questa post Covid-19, dove la Serie A si ritroverà a giocare nel periodo solitamente dedicato alle trattative. Senza dimenticare che in alcune leghe, come la Ligue 1 il mercato avrà differenti date rispetto all’Italia e agli altri campionati europei visto lo stop definitivo. E senza sottovalutare soprattutto il caos che tra qualche settimana, al 30 giugno, potrebbe nascere in seguito a contratti e prestiti in scadenza sui quali ancora non c’è una linea guida universale.

I dubbi in casa Cagliari

In questo contesto di incertezza e possibili stravolgimenti dovrà agire anche il Cagliari. Considerando che, numeri alla mano o meglio contratti alla mano, i rossoblù hanno la necessità di investire sul mercato soprattutto sulle fasce esterne di difesa. D’altronde a destra Cacciatore è in scadenza, Faragò è stato operato e starà fuori almeno fino ad agosto-settembre, mentre Mattiello è in prestito. Non va meglio sulla sinistra dove il Cagliari dovrà lavorare a un difficile prolungamento del prestito di Pellegrini con la Juventus. Con le alternative in rosa che sono Lykogiannis, già vicino al trasferimento lo scorso gennaio, e Pajac, ora in prestito al Genoa, dove però non è riuscito a fare il salto di qualità.

Matias Viña

Non sorprende dunque che molti dei nomi accostati in queste ore al Cagliari siano soprattutto degli esterni difensivi. Un pallino rossoblù, molto apprezzato in passato in Italia anche da altri club tra cui il Milan, è Matias Viña. Uruguaiano, classe 1997, cresciuto nel Nacional come Oliva e Pereiro. Si è recentemente trasferito al Palmeiras. Classico esterno di corsa ma anche presente in zona calda. L’anno scorso 12 presenze, 4 gol e 3 assist in Primera Division. Insomma un profilo abbastanza simile a quello di Pellegrini per attitudine al gioco offensivo che piace al Cagliari in caso di partenza senza ritorno dell’esterno ex Roma per Torino. Il suo nome è tornato a circolare prepotentemente nelle ultime ore e quindi abbiamo deciso di sentire l’agente dell’uruguaiano, Marco Cusumano, per capire quale potrebbe essere il futuro di Viña: C’è stato un contatto verso gennaio per giugno con il Cagliari, ma poi con tutto quello che è successo niente è stato portato avanti. Sicuramente è un profilo che i rossoblù hanno visionato e che conoscono. Un profilo che potrebbe tornare di moda in estate con il mercato aperto soprattutto in base a quello che sarà il futuro di Pellegrini“.

Roberto Pinna

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti