agenzia-garau-centotrentuno
campolo-lanusei

Lanusei, Campolo: “Voglio mentalità propositiva. Essere qui un vanto”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Stefano Campolo si presenta come nuovo allenatore del Lanusei. Il tecnico originario di Frosinone, nella sua prima al Lixius in biancorossoverde, dà le sensazioni per la nuova stagione.

«Sono molto emozionato», ammette Campolo, «come è normale che sia. Ma allo stesso tempo tanto contento e lusingato di essere stato scelto come allenatore da questa società, che è un fiore all’occhiello del panorama calcistico italiano. Il presidente e tutto lo staff mi hanno trasmesso di essere gente molto seria, trasparente e affidabile. Sono sempre attenti alla programmazione e cercano un percorso lungimirante a lungo termine, ambizioso e allo stesso tempo serio e importante. Per me è un piacere, un motivo di orgoglio e di vanto. Sono contento e sono certo che darò tutto affinché le cose vadano per il verso giusto, e affinché il calore del pubblico sia un elemento importante da alimentare in ogni allenamento e in ogni partita. Abbiamo bisogno dell’entusiasmo, farò di tutto per trasmetterlo ai miei ragazzi. Ringrazio la squadra e la società».

Campolo si aspetta una stagione sulla falsariga delle precedenti: «Dal punto di vista del campionato è ormai storia del Lanusei che fa ottimi campionati. Dobbiamo allenarci in maniera maniacale, crea una mentalità propositiva in ogni campo e avere la volontà di mettersi sempre in discussione, a partire dal sottoscritto, e supportarci qualora di fosse qualche piccola difficoltà. È una panchina bella, che ha avuto allenatori importanti, la società ci supporterà ma l’atteggiamento e la mentalità saranno determinanti. Sarà un campionato complesso: lo scorso anno il COVID-19 ha condizionato tanto. Sarà importante allenarsi in maniera determinata».

Sulla tattica Campolo aspetta: «Non è tanto il modulo che conta, ma i concetti di gioco. Dobbiamo essere bravi a capire alcuni concetti, bisognerà essere bravi noi come staff nell’enfatizzare le caratteristiche dei calciatori. Esistono dei concetti e dei princìpi per creare un linguaggio comune, poi voglio esprimere un calcio propositivo. Non parlo di modulo, ma di concetto di gioco. Non so se giocheremo a tre o a quattro, lo vedremo in corso d’opera. Credo che il lavoro coi giovani sia importante: bisogna avere la pazienza e farli sbagliare, però bisogna stare sul campo ad aiutarli e aspettarli qualora le cose non andassero per il verso giusto».

I modelli di Campolo sono allenatori di spessore: «È importante, come allenatore, enfatizzare sempre le caratteristiche dei giocatori. Se guardiamo in grande si parla di Pep Guardiola, Jurgen Klopp e Maurizio Sarri. In Klopp qualcosa mi rivedo, sempre con le dovute proporzioni, per l’aggressività e andare a prenderli alti. Poi se fossi come Guardiola sarebbe ancora meglio, ma è ancora utopica la cosa».

L’obiettivo del Lanusei è una salvezza tranquilla. Ma, in vista della prossima Serie D, Campolo alza l’asticella: «Mi piacerebbe stare sempre nella parte sinistra della classifica, dovremo essere bravi a far sì che si crei una mentalità propositiva da subito, molto tosta e dura. In campo ci sarà sempre da battagliare, sarà importante analizzare di volta in volta non solo il risultato ma le prestazioni, che a lungo termine portano i risultati. Analizzando in maniera concreta tutto si potrà fare bene».

In chiusura, Campolo spiega come procederà l’avvicinamento: «Stiamo organizzando per partire intorno al 3 agosto, anticipando un po’ i tempi. Valutiamo ogni profilo, intanto con le riconferme e poi con gli under, che determinano gli approcci tecnici della squadra. A livello calcistico tendo a lavorare in maniera funzionale al gioco, perché bisogna allenarci giocando a calcio. Cercheremo di fare quante più amichevoli possibili perché la cosa importante sono le partite. Sono tutte situazioni dove il pallone sarà presente: se si chiede un certo tipo di atteggiamento bisogna lavorare così. Darò il 300% per questa maglia».

Riccardo Spignesi

TAG:  Lanusei Serie D
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti