agenzia-garau-centotrentuno
dametto-torres-sassari

Le Pagelle | Latte Dolce-Torres: Dametto e Cabeccia leader del derby

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Le nostre valutazioni sul derby sassarese di Serie D tra Latte Dolce e Torres valevole per la quindicesima giornata del Girone G e giocato al Vanni Sanna. Sfida vinta dai rossoblù per 3-2.

Latte Dolce:
Carta 6 – Vero subisce tre reti e sulla terza di Scotto sembra poter fare qualcosa di più come posizionamento, ma fa anche un grande intervento sul risultato di 2-0 Torres (dal 65′ Panai 6 – Entra e balla meno del compagno di reparto, visto il calo dei rossoblù. Nell’1vs1 è graziato da Sabatini).
Pireddu 5.5 Prova a difendere con la maggior attenzione possibile, senza badare troppo al sodo. Su quella fascia però la Torres è costantemente pericolosa e lui va in affanno (dal 46′ Piga 6 – Mette maggiore ordine e complice un calo della Torres dà più brio ai suoi)
Cabeccia 6.5 – Prova da capitano. Migliore dei suoi in difesa (e in generale), segna in maniera perfetta il rigore che riapre la gara per il Latte Dolce e in generale quando c’è da impostare, da “giocare duro” o da sostenere mentalmente i suoi c’è sempre.
Patacchiola 5 – Meno bene del compagno di reparto. Picchia tanto, e si fa sentire in marcatura a uomo. E in un derby non è un difetto. Causa il rigore non trasformato da Scotto e balla di più sulle folate rossoblù.
Medico 5.5 – Gara in crescendo ma sulla sua porzione di campo la squadra di Greco trova troppi spazi nella prima frazione.
Bilea 6 – Parte con convinzione, poi soffre e poi rieccolo tornare frizzante nei minuti finali. Gara da ex che vuole farsi rimpiangere. Maglio in fase di spinta.
Gianni 5.5 – Forse meriterebbe mezzo punto in più, perché ha lottato su ogni pallone. Ma nel primo tempo la vede poco.
Piredda5.5 Parte con convinzione e ci prova con un tiro dalla lunga distanza dimostrando personalità nonostante la giovane età, poi però cala e deve inseguire tanto. (dal 46′ Saba 6 – Ottimo impatto. L’ex Muravera entra e detta calcio. In più impreziosisce l’esordio con l’assist perfetto per Bartulovic.
Palmas 5.5 – Nel primo tempo è tra i migliori dei suoi, o almeno quello che ci crede di più. Lotta e fatica tanto e questo gli costa un netto calo nella ripresa (dal 76′ Altea 5.5 – Entra e lotta, ma fatica a lasciare il segno).
Zecchinato5 Scotto lo sceglie come boa offensiva ma nonostante l’esperienza la punta pare ancora lontana dalla migliore condizione fisica. E si vede. Imballato. (dal 46′ Grassi 5.5 – Entra per dare la scintilla ma il Latte Dolce si affida ad altri per rimettere in piedi il match).
Bartulovic 6 – Non fa una grande gara per quasi tutti i 90′ ma si accende nell’ultimo quarto d’ora. Non solo per il gol, ma c’è anche nell’azione che porta al rigore dei suoi. Ultimo ad arrendersi. Prova di carattere.
All. Scotto (squalificato, in panchina Sai) – Il Latte Dolce parte per giocarsela a viso aperto dimostrando grande coraggio, ma dura 20′. A fine primo tempo sembra impossibile rimettere in piedi psicologicamente la sfida e invece i ragazzi di Scotto e Sai ci provano e quasi ci riescono grazie a un’ottima prova di cuore, aiutati da un calo esagerato della Torres.

Torres:
Salvato 6 – Passa quasi tutta la sfida da spettatore non pagante ma poi nel finale trema come tutti i suoi. Incolpevole però sui gol.
Rossi 6.5 – Sulla fiducia. Nel primo tempo spinge tanto e dimostra di essere in crescita sull’aspetto mentale della gestione della fascia di competenza. Palla al piede può essere una scoperta per la seconda parte di stagione, ma deve crederci.
Antonelli 6.5 – Gara attenta, balla un pochino quando perde il compagno, fedele di battaglia, Dametto. Ma non si spaventa mai più di troppo.
Dametto 7 –  Migliore tra i difensori e abile anche in zona offensiva con l’assist per Lisai quasi da 10 invece che da centrale di difesa (dal 71′ R. Pinna 5.5 – Non sono colpe sue se la Torres cala ma con lui al centro del reparto la squadra sembra avere meno sicurezze).
Mukaj6 Ordinato. Non spinge e resta attento sulle sue marcature. Entra un po’ leggero nella ripresa e infatti presto Greco lo richiama a sedere (dal 60′ Turchet 6 – Entra e prova a spingere, poi il Latte Dolce lo costringe agli straordinari dietro ma risponde bene).
Piredda 6.5 – Non parte benissimo ma il suo è un continuo crescendo. Quando accende la lampadina del genio che ha tra i piedi si vede calcio. Se ora trovasse costanza la Torres avrebbe un giocatore fin qui mai visto a Sassari e fondamentale per la corsa al vertice. (dal 63′ Demartis 5.5 – Entra voglioso, forse troppo. Ci prova in ogni modo ma poi diventa confusionario. Deve incanalare meglio l’incredibile energia che ha di dimostrare e fare bene per questa maglia).
Bianchi  5.5 – Non lo si vede per quasi tutto il primo tempo. Ed è un bene perché significa che sta dettando alla grande i tempi di gioco e facendo un ottimo filtro. Si spinge in attacco con un buon tiro dalla distanza. Nella ripresa cala un po’ con alcune scelte sbagliate e l’episodio del rigore che comunque riapre la sfida.
Kalifa 6.5 – Ormai è una certezza di questa rosa. Segna ancora ma soprattutto lotta. Per gli equilibri dei rossoblù sempre imprescindibile, anche in sfide con meno propensione offensiva come quella di oggi
Lisai 6.5 – Collante tra i reparti, parte con il freno a mano tirato ma poi si accende e manda in tilt il Latte Dolce. Cala un po’ alla distanza ma per la Torres è un’arma importantissima.
Scotto6.5 Sbaglia il rigore, e conferma il trend negativo contro il Latte Dolce in questo fondamentale. Sbuffa, lo rincuorano e sale in cattedra con una grande azione personale per la rete. Poi esce quando la sfida sembra in ghiaccio e soffre da fuori. (dal 55′ Sabatini5.5 Non entra con il solito piglio, ci prova ma non riesce. Si divora un gol che avrebbe evitato stress eccessivo a Greco nel finale)
Diakite 6 – Fatica ad accendersi nel primo tempo sbagliando tanti palloni, poi nella ripresa ha più brio ma calano i suoi compagni. Nel complesso però una gara di sportellate e lavoro anche per i compagni. (dal 71′ Ruocco 5.5 – Non impatta con la solita voglia, lo si vede pochissimo).
All. Greco 6.5 – Arriva un’altra vittoria e questo è quello che conta. A un primo tempo dominato però ha seguito una ripresa troppo molle. Deve trovare delle spiegazioni dalle sue riserve che non sono entrate con la solita voglia di spaccare il mondo. Il voto è la somma del 7 del primo tempo e del 6 della ripresa.

Roberto Pinna

TAG:  Serie D
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti