agenzia-garau-centotrentuno
diakite-torres

Le Pagelle | Torres: Diakite e Kujabi trascinano, Piredda ancora no

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Le nostre valutazioni sulla Torres di Alfonso Greco dopo la sfida con il Real Monterotondo Scalo al Vanni Sanna, valida per la quinta giornata del Girone G di Serie D.

Salvato 6 – Inizialmente poco impegnato, gol a parte dove non può nulla, cerca il brivido di giornata con qualche dribbling. Bravo a respingere sulla traversa un tiro di Lupi nella ripresa.
Rossi 5.5 – Il ragazzo è ancora molto acerbo e soprattutto a livello di tenuta psicologica per il momento sembra indietro. Detto questo, i margini per un rapido miglioramento sono tanti, davvero tanti. Spinge con costanza e con buona gamba, lascia qualcosina in marcatura. Sarebbe giusto un 6- visto il risultato, ma come dicevano a scuola: “è un’insufficienza per farti crescere”
Antonelli 6.5 – Gara precisa e attenta, uno scivolone in impostazione nella ripresa fa correre il brivido a tutto il Vanni Sanna. Uno tra i più pericolosi da fermo tra i suoi.
Dametto 6.5 – Rischia pochissimo, esce con classe anche dalle situazioni più complesse. A livello di marcatura è il migliore dei suoi.
Turchet 6 – Parte un po’ con il freno a mano tirato anche se sull’occasione del vantaggio ospite il fallo, dalla tribuna e senza replay, sembrava esserci. Poi cresce per attenzione e coraggio. Se deve spazzare non si mette problemi.
S. Pinna  6 – Parte voglioso e tanto propositivo, esagera con le conclusioni dalla distanza ma nei primi 30′ è uno dei giocatori di Greco più nel vivo dell’azione rossoblù. Cala nella ripresa e Greco lo richiama per dare maggiore equilibrio.  (Dal 56′ Masala 5.5 – Entra per dare sostanza e ci riesce, al 71′ si divora letteralmente un gol fatto da solo a due metri dalla porta a portiere battuto. Può dare più concretezza a questa squadra, la sua rete avrebbe ammazzato prima una partita dominata per larghi tratti).
Piredda 5 – Sbaglia una quantità di palloni enorme per la classe che ha tra i piedi, specie quelli in costruzione e giro palla a terra. Meglio con le sventagliate che sono un marchio di fabbrica. Ancora però non sembra essere entrato nei meccanismi di questa Torres. Da uno come lui ci si deve aspettare molto, molto di più.
Kujabi 7 – Solita prova di presenza, quantità e qualità per l’ex Muravera. Tanta corsa ma apparentemente senza fatica, in più mette il sigillo nel momento in cui il Monterotondo prova a togliere la testa fuori nella gara e restituisce gestione e fiducia ai suoi. (dal 85′ Mukaj – s.v.).
Lisai 6 – Parte un po’ contratto e sbaglia dei palloni non da lui, ma poi alza i giri del motore. Ha almeno un paio di occasioni importanti a inizio ripresa ma non è cinico e preciso. Esce anzitempo, ma dopo qualche panchina era atteso da una prova di esperienza e qualità e pur senza il gol risponde presente (dal 66′ Ruocco 6 – Prezzemolino si ripresenta al Vanni Sanna. Il ragazzo ha voglia e prova a farsi vedere, a volte cerca di strafare ma a gara in corso è un’arma sempre pericolosa).
Diakite 7 – Vuole farsi amare dal pubblico del Vanni Sanna e segna la seconda doppietta consecutiva in casa. Esce tra il coro “Diakite” di tutto lo stadio. Fa tanto lavoro sporco ma in area di rigore è sempre lucido e segna due reti da vero centravanti. (dal 73′ Sabatini 6.5 – Entra con la voglia di segnare e tornare protagonista dopo alcune prove in chiaroscuro. Ci riesce e prende gli applausi per una rete sotto la curva torresina).
Scotto 7 – Come i non-finiti di Michelangelo gli manca solo una cosa per completare l’opera: il gol. La sua però è una prova magistrale. Leader in campo, detta i movimenti offensivi, si crea occasioni da gol e soprattutto fa segnare i suoi. L’assist per la seconda marcatura di Diakite è da vedere e rivedere. Prova da capitano.
All. Greco 6.5 – In panchina per squalifica c’è Frau. Dopo le due vittorie recenti organizza bene la squadra e i suoi sono compatti in campo nonostante la partenza in salita. L’identità di questa rosa inizia a vedersi sempre più. Segnali incoraggianti considerando che ancora 2-3 talenti di questa formazione devono accendersi.

Roberto Pinna

TAG:  Serie D Torres
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti