agenzia-garau-centotrentuno
Esultanza Lykogiannis in maglia Cagliari

Lykogiannis sì, Klavan no: per Verona DiFra sperimenta in difesa

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Klavan se nella spesa manca Godin. Faragò come alternativa al sapore fresco di Zappa. Un pizzico di Carboni se Lykogiannis finisce in dispensa più Pisacane e Tripaldelli quanto basta. Di Francesco fa le prove nella cucina del Cagliari perché ancora una volta contro il Verona, domenica alle 12.30 al Bentegodi, dovrà sperimentare nuove ricette per la sua difesa.

News da Assemini

Nell’allenamento di oggi ha svolto tutta la seduta con il gruppo il terzino mancino Lykogiannis, che sembra dunque definitivamente recuperato per la sfida ai ragazzi di Juric. Con il rientro dal problema al polpaccio dell’esterno greco dovrebbe tornare in panchina Carboni, pronto a dare il cambio a gara in corso sia sulla fascia di difesa che al centro. E proprio tra i centrali Di Francesco, oltre a Diego Godin fermo causa Covid-19, dovrà rinunciare all’estone Klavan. Fin qui l’ex Liverpool è stato il naturale sostituto del Faraone nelle logiche del tecnico ex Roma, Sampdoria e Sassuolo, tra le altre. Al suo posto scalpita Pisacane, anche se le buone recenti prove di Carboni metteranno qualche dubbio a Di Francesco. Pare difficile però che il tecnico si affidi a una coppia di centrali di difesa del 2000 e del 2001. Anche se l’allenatore pescarese non si mette grandi problemi nel lanciare giocatori anche meno esperti dal primo minuto e contemporaneamente, come dimostra ampiamente la sua carriera e come dimostrano questi primi mesi in Sardegna.

Sulla destra 

Sulla fascia destra la candidatura forte è quella di Faragò. Anche lui rientrato dopo una serie di problemi muscolari. Lo si è visto nei minuti finali contro lo Spezia, 2-2 domenica scorsa alla Sardegna Arena. Con lui in campo Zappa può alzare il suo raggio d’azione sulla linea dei 3 dietro alla punta. Una posizione che può esaltare le sue doti di assist man e di incursore dalla fascia. In panchina è rientrato anche il sardo Pinna, dopo un problema al ginocchio. Ma per il momento sembra un gradino dietro nelle gerarchie del tecnico. Così come Tripaldelli che potrebbe invece essere utile a gara in corso in base alle condizioni di Lykogiannis e in base alle situazioni della gara del Bentegodi.

La redazione

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti