Alessandro Marino, patron dell'Olbia

Marino: “Vittoria di gruppo, proverò a tenere Giandonato”

Ha parlato anche il numero uno bianco Marino in occasione della conferenza dei saluti di Ogunseye. Visibilmente soddisfatto e felice per l’impresa compiuta dai suoi due giorni fa a Gorgonzola.

Discorso playout 

Non ero d’accordo con i playout e non ho cambiato idea (sorride, nda). Abbiamo fatto di tutto perché non fossimo noi a scendere ma l’ho trovata comunque una decisione sbagliata nel suo complesso”.
Ormai è solo tempo di festeggiare l’impresa: “Noi ci siamo compattati e questa vittoria nasce da questo, abbiamo creato un grande gruppo e quando resti in 9 a mezzora dalla fine e segni al 92’ vuole dire che hai una grande unità di intenti.
Senza questo non si può arrivare a certi risultati. Siamo al quinto anno consecutivo in C. Ringrazio tutti per questi 25 giorni di passione totale, in cui ci siamo allenati e abbiamo lavorato con il giusto equilibrio senza tensioni eccessive”.

Il saluto a Ogunseye 

E per un Ogunseye che se ne va c’è un presidente che resta saldo al suo posto. Ma ora? “Pensiamo al futuro. Capiamo chi tra giocatori e staff continua con noi. Diamo un occhio a regole e riforme che cambiano, format diversi. Già domani c’è il consiglio di Lega è qualcosa sarà più chiara. Capiamo le regole del gioco e poi costruiamo la rosa sulla base dell’obiettivo”. La squadra che si è formata a gennaio ha convinto e sicuramente si sarebbe guadagnata la salvezza sul campo, in condizioni normali. Allora quali possibilità ci sono di tenere qualcuno dei “nuovi”? Abbiamo 8 prestiti e questa è una situazione in cui l’altra società deve valutare la situazione.
Proverò a trattenere Giandonato, lo dico apertamente. Per gli altri vediamo anche a seconda delle loro prospettive.
Il problema dei prestiti è che siamo sfasati con B e A e loro hanno ancora il campionato in corso e in questo momento non si metteranno certo a discutere di queste cose. Sarà un handicap perché dovremmo iniziare tardi con le trattative”.

Capitolo Mister

I nostri accordi sono che ci saremo seduti a salvezza acquisita. Dobbiamo farlo, quindi. Parleremo del futuro per capire le sue intenzioni e vedere se ci sarà la scintilla che ci farà prolungare. Io mi sono trovato molto bene con lui, anche dal punto di vista umano, abbiano tratti molto simili, quindi partiremmo con chiacchierata cordiale e vedremo dove ci porterà”.

TAG:  Serie C
 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti