agenzia-garau-centotrentuno
marino-olbia-travaglini-palesi

Olbia, Marino: “Fatti innesti mirati”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Durante la presentazione di Travaglini e Palesi, primi due acquisti per la stagione 2021/2022, c’è spazio per affrontare altri temi di mercato con il presidente Alessandro Marino e fare anche un punto sul calendario dei bianchi durante il ritiro.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

In apertura arriva la conferma che dal Cagliari arriveranno Ciocci, Boccia, Michelotti e Lella, con quest’ultimo nuovamente tra i bianchi.  Per il presidente confermando buona parte della squadra dello scorso anno servono solo innesti mirati all’interno del gruppo, “eventuali nuove operazioni andranno valutate anche alla luce del lavoro che si inizierà a far in ritiro da oggi. Tante squadre hanno mandato via pezzi pregiati, in un momento sicuramente non facile, noi abbiamo provato in tutti i modi a trattenere gran parte dei nostri pur avendo tante richieste. Vorrei che proseguissimo sulla scia dei risultati positivi di fine stagione che ci hanno proiettato verso i playoff ed eventualmente fare ritocchi, ad esempio in mezzo alla difesa o per un eventuale quinto in attacco, ma solo dopo aver iniziato a lavorare in gruppo per capire se dovessero servirci altri profili, che nel caso sarebbero under, avendo una base solida di over. Abbiamo la fortuna di poter avere una squadra con un’identità, partiamo da quella per capire cosa ci può servire. Per ora considero chiuso il mercato”.

Aggregati al gruppo che è partito oggi per Buddusò ci sono Glino, classe 2005 e Caggiu 2006, già in Primavera 3 lo scorso anno: “Sono molto curioso di tutti i giovani che portiamo perché è necessario lavorare sui profili più giovani, vedendo l’Europeo è chiaro che dobbiamo stare al passo con profili di questa età. Cerchiamo di farli lavorare tranquilli, tutelarli e non mettere su di loro troppe pressioni”. Oltre a loro anche Giuseppe Pinna, fresco di accordo con i bianchi, che sarà il quarto attaccante della rosa: “Ha delle caratteristiche che per noi possono essere importanti, anche nel suo caso dobbiamo aiutarlo a crescere e proteggerlo“.

Tra gli obiettivi non segreti di quest’anno c’era anche Contini del Cagliari: “Abbiamo espresso la volontà di averlo con noi ma lui è andato altrove. L’Olbia ha bisogno di ragazzi che sognano di giocare con noi, se uno ha altri colori nella testa non serve forzare nessuno. Noi non costringiamo nessuno, i ragazzi devono venire qui con la giusta motivazione“. 

Spazio per giocatori che hanno salutato Olbia: “Il prestito di Secci testimonia che l’asse Olbia-Cagliari corre proficuamente in entrambe le direzioni perché si tratta del terzo giocatore che va a rinforzare il settore giovanile rossoblù negli ultimi due anni”. Gli altri due, lo scorso anno, Mauro e Mameli, entrambi 2005.

Capitolo Altare: “Felice che Altare sia oggi un giocatore del Cagliari. Inorgoglisce vederlo insieme a Biancu e Ladinetti a Pejo, significa che a Olbia è stato fatto un buon lavoro”.

Le tappe del ritiro e della nuova stagione olbiese.

Il 24 luglio la squadra affronterà in amichevole il Buddusò, mentre il 31 luglio il Cagliari Primavera. Il 4 agosto ad Aritzo l’amichevole contro il Cagliari. Il 7 agosto, a Nuoro, ci sarà un triangolare con Nuorese e Lanusei. Per concludere il 10 agosto ci sarà la sfida con l’Atletico Uri. Per il presidente un aspetto molto importante: “Lo scorso anno solo due amichevoli, nella pre stagione è molto importante fare più prove possibili.

La stagione regolare inizierà, invece il 13 o 14 agosto con la prima gara ad eliminazione diretta della Coppa Italia.

La squadra verra presentata il 22 agosto, l’unica anticipazione è che lo staff tecnico sarà interamente confermato.

Roberta Marongiu

TAG:  Olbia Serie C
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
sandy-sardinia-spiagge-sardegna