agenzia-garau-centotrentuno
Contini-Cagliari-Primavera1

Primavera 1, il Cagliari di Agostini cerca vendetta contro il Milan

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Dopo lo stop in Coppa Italia Primavera contro l’Hellas Verona, il Cagliari di mister Agostini è pronto per tornare in campo all’insegna di un nuovo match di campionato. Avversario di giornata il Milan

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Mercoledì la Primavera di mister Agostini è scesa in campo in quel di Asseminello per disputare la gara valida per i quarti di finale di Coppa Italia contro l’Hellas Verona. Dopo ben 122 minuti di gioco, i gialloblu hanno avuto la meglio sui ragazzi sardi, soffiando il passaggio del turno agli isolani appena 20 secondi prima del triplice fischio. Una vera beffa che continua a bruciare a distanza di giorni. Ma non c’è tempo per piangersi addosso e reagire sarà l’obiettivo principale. Per quanto sia una ferita che lascerà sicuramente una cicatrice importante tra i rossoblù, l’incontro di domani contro il Milan, ora come ora, ha la priorità su tutto e deve diventare motivo di riscatto per la scivolata avuta con l’uscita dalla Primavera TIM Cup.

FLASHBACK SULLA GARA D’ANDATA – Con Cagliari-Milan si era aperta la stagione dei ragazzi di Ago ma il risultato non era stato dei migliori: la prima giornata si chiudeva con la prima sconfitta. 1-0 firmato da Di Gesù aveva regalato i primi tre punti ai rossoneri neopromossi in Primavera 1. L’avvio di campionato non era stato propriamente brillante per i cagliaritani. La squadra, composta da tanti elementi provenienti dall’Under 17, non aveva fatto in tempo ad amalgamarsi al meglio e i pochi allenamenti di preparazione e alcuni infortuni non avevano giovato alla compagine rossoblù. Gli ospiti l’avevano fatta da padrone e a Contini e company non era rimasto che arrendersi. Dopo appena una manciata di sfide, il torneo è stato interrotto per Covid-19 e alla sua ripresa il Cagliari ha dimostrato nuovamente il carattere e la grinta che ha fatto vedere per tutto il corso del campionato scorso. La partita di domani vedrà quindi i sardi con il coltello tra i denti, pronti per la conquista dell’intera posta in palio. La precisione e la freddezza sotto porta dovranno essere le parole d’ordine.

LA VIGILIA DI AGOSTINI – Come ogni pre.partita che si rispetti, il tecnico dei Primavera Alessandro Agostini ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni ufficiali del Club. Ecco le sue parole: «Dobbiamo essere bravi a resettare e ripartire dopo la delusione di mercoledì, la nostra forza deve risiedere nel lavoro che ci sta dando ottimi risultati, come dicono le ultime due prestazioni e in generale il cammino degli ultimi mesi. Occorre gestire la rosa a disposizione perché fatica e acciacchi è normale che ci siano, poi ci sarà un po’ di tempo con la sosta del prossimo weekend. Non possiamo abbassare la concentrazione, inizia la seconda parte del cammino e ci sono molte battaglie da sostenere, ogni partita è estremamente equilibrata e nessuno ti regala niente, visti molti risultati sorprendenti e una classifica cortissima davanti e dietro». L’intento è chiaro: è assolutamente vietato abbassare la guardia. Ogni match andrà giocato come se fosse una finale Scudetto.

Elena Accardi

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti