Rafael in allenamento con il Cagliari

Rafael studia il futuro, sarà addio con il Cagliari?

Rafael e il Cagliari. Un destino quello tra il portiere brasiliano e la squadra rossoblù che corre parallelo dal campionato 2015-16. Cinque anni insieme: pochi, forse, nella vita di un uomo ma tanti nella carriera di un giocatore, specie nel calcio moderno fatto di continui cambi di maglia. Da tempo però il brasiliano è inquieto. Poche presenze, tante voci su un possibile trasferimento, sentite sia la scorsa estate che a gennaio, e anche la volontà di restare nel mondo del pallone una volta smesso.

Futuro lontano da Cagliari?

Il contratto di Rafael scadrà il prossimo 30 giugno. Probabile che con l’eventuale ripresa del campionato il suo destino a Cagliari venga prolungato almeno fino ad agosto. Ma poi che succederà? Ai microfoni di tuttomercatoweb ha parlato il suo agente, Joao Santos: ““Rafael è in scadenza con il Cagliari, vedremo se rinnoveremo. È in Italia da più di dieci anni, secondo me una squadra, se non rinnova, la troviamo”. Un commento che non sa di apertura per una nuova stagione in Sardegna ma proietta il numero uno ex Verona lontano da Cagliari. Anche perché in rossoblù l’anno prossimo oltre a Cragno e Aresti potrebbe esserci anche Vicario, ora in prestito al Perugia. Per Rafael lo spazio sarebbe sempre più stretto, senza dimenticare che in rosa c’è anche il baby talento Ciocci, classe 2002 della Primavera e spesso aggregato alla prima squadra anche in questa Serie A. Anche se sul giovane portiere rossoblù le strade per il futuro sono variegate, e molte di queste portano a un’esperienza in prestito a Olbia. Aspettando di capire però il destino dei bianchi.

Futuro fuori dal campo

A 38 anni comunque Rafael da tempo sta ragionando sul proprio futuro. Lo scorso 18 maggio è stato ammesso, insieme al compagno di squadra Fabio Pisacane, al corso UEFA B per allenatori. Non è un segreto che il brasiliano voglia continuare la carriera allenando i portieri. Questa potrebbe essere una chiave per un eventuale prolungamento del matrimonio in rossoblù. Magari iniziando dal settore giovanile. Anche se con Walter Bressan e Antonello Brambilla il Cagliari ha già uno staff ampio e formato. Inoltre dalle parole di Joao Santos pare evidente che Rafael voglia ancora giocare per almeno 1-2 due anni. Il Cagliari al momento non sembra poterlo accompagnare in questo nuovo percorso ma in futuro chissà le strade dei due potrebbero incontrarsi nuovamente.

Roberto Pinna

 

avatar
500