agenzia-garau-centotrentuno
likhaxiu-torres-giugliano-sanna

Serie D | Sassari, tra Latte Dolce e Torres che derby che tira?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Dieci punti nelle ultime cinque giornate. Torres e Latte Dolce arrivano a un nuovo derby, l’ultimo di questa pazza stagione, con lo stesso rendimento in classifica nell’ultimo mese e mezzo di Serie D. Ma in attesa di sviluppi e intrecci futuri il momento delle due squadre non potrebbe essere più diverso anche se per entrambe obiettivi e rimpianti, a pochi passi dal termine di questo Girone G 2020-21, restano simili.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Qui Torres

La cura Giorico in casa rossoblù ha portato un punto in casa del Gladiator e una vittoria al Vanni Sanna contro il Giugliano. La Torres non ha sbagliato, in termini di punti, in due delle sfide che alla fine del campionato saranno considerate come quelle chiave verso la corsa salvezza diretta. Dopo la riforma delle retrocessioni che ha abolito ufficialmente i playout, condannando all’Eccellenza solo le ultime due della classifica, la Torres da qui in avanti dovrà giocarsi al meglio le sue carte per rimanere in quarta serie contro Latte Dolce, Cassino, Savoia, Lanusei e Muravera. Un cammino non semplice se consideriamo che al momento la classifica recita: Afragolese, penultima, a 26 punti e poi a 27 Torres, Nola e Gladiator. Con queste quattro squadre al momento candidate principali nella lotta per evitare il salto all’indietro. Basterebbero questi numeri per far intuire l’importanza dei tre punti sul campo di Sennori per i rossoblù di Giorico. C’è poi da vendicare il netto 4-0 dell’andata. I sassaresi nelle ultime giornate hanno giocato solo delle partite da cardiopalma, anche regalandosi qualche cartellino di troppo. I vecchi fantasmi che non permettono alla rosa di gestire il vantaggio e di non rischiare troppo spesso in difesa non sono ancora andati via ma a livello morale un successo nel derby cittadino darebbe sicuramente maggiore fiducia ai giovani di Giorico per la volata salvezza. Tra i più in forma nella Torres sicuramente c’è Cristaldi, parso in crescita contro il Giugliano e leader offensivo con continui movimenti in area. Bene anche Origlio e La Vigna mentre qualcosa sembra mancare in fase difensiva ai rossoblù.

Qui Latte Dolce

Dopo settimane di esperimenti mal riusciti la squadra del quartiere di Sassari ha forse trovato una sua quadra. I gol stanno arrivando con maggiore costanza e la volontà di tirarsi fuori il prima possibile dalla zona rossa della classifica ha ridato unità a un gruppo non sempre coeso per gioco e prestazioni in stagione. Dopo il derby il Latte Dolce troverà Nola, Nuova Florida, Gladiator e Giugliano. Un calendario molto più semplice verso la salvezza sulla carta, nonostante i tanti possibili scontri diretti in Campania (Nola e Gladiator). Con la squadra di via Leoncavallo che in qualche modo post derby cittadino potrebbe anche essere d’aiuto oppure di intralcio alla rincorsa della Torres in base ai risultati che farà proprio contro le dirette avversarie salvezza. Il derby per i ragazzi di Fossati sarà anche l’occasione per provare a dimenticare per un giorno un campionato al di sotto delle aspettative, per usare un bel giro di parole. Tra i più in palla sicuramente nei sassaresi ci sono Scotto (autore di due reti all’andata) e Bianchi. Attenzione poi al giovane Grassi, su cui nelle ultime settimane è cresciuto l’interesse di diverse squadre isolane, comprese quelle che giocano in categorie superiori alla Serie D.

Futuro

L’impressione, dopo i derby di coppa e di alta classifica della scorsa stagione, è che quest’anno il calcio cittadino abbia raggiunto un fondo dal quale ripartire. Due flop per Torres e Latte Dolce rispetto ad attese e promesse. L’ingresso come sponsor di Abinsula in casa rossoblù negli scorsi mesi ha fatto ben sperare per un nuovo progetto per l’estate al Vanni Sanna. Sicuramente saranno settimane di progetti e discussioni quelle che aspettano la piazza da fine giugno in poi. La certezza è che Sassari non merita derby come quello che andrà in scena a Sennori domenica 23. E la speranza è che questo sia l’ultimo derby in tono minore e mesto da vivere per il calcio cittadino prima di un nuovo ambizioso, ma soprattutto solido, progetto.

Roberto Pinna

TAG:  Serie D
 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti