agenzia-garau-centotrentuno
torres-sassari-sanna

Serie D | Torres, contro il Monterondo per mandare un messaggio al girone

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Torres, il bello viene adesso. I ragazzi di mister Alfonso Greco apriranno le danze del quinto turno del girone G di Serie D con l’anticipo del sabato: ore 15 al Vanni Sanna contro i romani del Real Monterotondo Scalo. Una sfida da vincere senza troppi se o troppi ma per i rossoblù, in maniera tale da mettere una chiara impronta in classifica e determinate pressioni sulle dirette avversarie.

Momento

I sassaresi arrivano da tre risultati utili consecutivi e da due vittorie convincenti contro due squadre sulla carta accreditate per stare in alto. Prima il rotondo 4-0 sul Cassino al Vanni Sanna alla terza giornata e poi il 2-1 corsaro in casa di un Cynthialbalonga ancora in fase di rodaggio nell’ultimo turno. Prima ancora ci fu lo 0-0 in casa del Lanusei, con una prestazione non convincente per tutti i 90 minuti. Mentre l’esordio in campionato recitò 1-0, sconfitta interna contro il Giugliano. Con i campani che in questo inizio di stagione sembrano quasi inarrestabili avendo vinto sempre e senza mai subire gol. Il Monterotondo arriva a Sassari con la spensieratezza di chi ha meno da chiedere ma con una classifica che inizia a mettere paura. Nei primi due turni i romani hanno lottato bene con il Cassino, perdendo 3-2 fuori casa, e poi contro il Gladiator (sconfitta 4-2 interna). Alla terza giornata il pari per 0-0 in casa dell’Ostia Mare e poi l’ultima sconfitta contro l’Aprilia per 3-1 a Monterotondo. L’unico punto in classifica non deve però ingannare perché fin qui i romani hanno giocato un calcio propositivo e sulla carta non hanno avuto un facile calendario per approcciarsi alla categoria.

Tornando all’ultima gara contro il Cynthialbalonga per la Torres a colpire è stato l’approccio alla partita degli 11 scelti da Greco. Con l’impatto al match che fin qui era stato ampiamente complicato per i rossoblù nelle prime tre uscite del girone. Dopo appena 11 minuti i rossoblù a Genzano erano sopra di due reti, grazie al solito Scotto e a Dametto. A rispondere presente è stata anche la difesa: con una sola rete subita, quella nel Lazio nell’ultima sfida, nelle recenti tre giornate di campionato. Difesa di squadra che ha retto anche dopo l’espulsione di Bianchi domenica scorsa a Genzano, con la squalifica del centrocampista ex Latte Dolce che apre anche le porte a possibili nuovi scenari tattici per Greco in vista del Monterotondo. A cercare una maglia è soprattutto l’esperto Lisai, con il 32enne fin qui titolare solo nella gara contro il Lanusei. Al di là delle alternative e delle opzioni negli uomini in campo però la Torres dovrà confermare l’identità vista nelle ultime sfide, specie dal secondo tempo al Vanni Sanna con il Cassino in poi. Anche perché un successo netto e una nuova prestazione convincente contro il Monterotondo manderebbero un messaggio inequivocabile al girone G.

Roberto Pinna

TAG:  Serie D Torres
 

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti