giuseppe Ciocci portiere primavera Cagliari

Tegola per Ciocci: lussazione per il portierino del Cagliari

Ultimo giorno di allenamento nel ritiro di Asseminello ma primo infortunio per il Cagliari di Eusebio Di Francesco. I rossoblù avranno ora due giorni di riposo a disposizione prima della ripresa martedì prossimo e poi della partenza verso la tre giorni nel cuore della Sardegna ad Aritzo. Molto probabilmente non ci sarà in Barbagia il portiere classe 2002 Giuseppe Ciocci.

Dubbi sul futuro

Il numero uno della Primavera rossoblù ha subito un infortunio, una lussazione alla spalla sinistra, nell’allenamento odierno al centro sportivo di Assemini. Il Cagliari valuterà ora i tempi di recupero per poter riaggregare il prima possibile il giocatore alla squadra di Di Francesco. Una sorta di infortunio “alla Cragno”, ossia come quello patito dal numero uno toscano la scorsa estate. Con i tempi di recupero che saranno lunghi: non meno di tre mesi, facendo una previsione anticipata e aspettando un quadro medico più definito. Uno stop inatteso per il giovane portiere cagliaritano che ha un futuro diviso tra una nuova stagione con la Primavera, ora affidata all’ex terzino Alessandro Agostini, e un primo passaggio tra i professionisti con Max Canzi, che già lo ha avuto nel settore giovanile rossoblù, all’Olbia. L’infortunio potrebbe essere una tegola che incide anche su questa scelta. L’Olbia infatti è alla ricerca di un primo da affiancare a van der Want. Allo stesso tempo però i bianchi non possono aspettare per troppe giornate, e qui si parla forse di un intero girone d’andata, prima di avere un giocatore in condizione tra i pali.

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Sant'Efisio
Sant'Efisio
29/08/2020 19:46

Ma che sfiga… Di gia’!
Un po’ di sale e un esorcista.. subito!!!
Dai Ciocci forza !!!

Geronimo
Geronimo
In risposta a  Sant'Efisio
30/08/2020 10:48

Infortunio simile a quello di Cragno
Che sfiga!