Joao Pedro in Cagliari-Roma

Algoritmo in Serie A, il Cagliari finirebbe 11°

Fa sempre più discutere l’ipotesi dell’applicazione di un algoritmo in caso di conclusione anticipata della Serie A.

L’idea sarebbe il cosiddetto Piano C da parte della FIGC, anticipata dal presidente Gabriele Gravina a Sky Sport 24: “In caso di momentanea sospensione della stagione, della impossibilità di completare il campionato normalmente, faremo ricorso a playoff e playout. Sarà un format più contenuto e leggero, ma farà sì che ci sia risultato legato a merito sportivo. A mali estremi sospenderemo la stagione e ricorreremo ad un algoritmo che terrà conto di diversi fattori comunque sempre legati ai risultati sul campo e ad elementi oggettivi della classifica di ciascuna squadra-le parole del numero 1 del pallone nazionale. Nelle ultime ore varie squadre si sarebbero opposte a questa soluzione (in particolare Inter e Bologna), ritenuta poco equa e ingiusta per stabilire la classifica. Da sottolineare però che l’algoritmo non stabilirebbe la vincitrice dello Scudetto, ma solo ranking per le Coppe Europee, retrocessioni e, cosa di non poco conto, la graduatoria per la ripartizione dei premi economici di fine stagione.

Ma come funzionerebbe l’algoritmo? Il quotidiano La Repubblica ne ha anticipato le principali caratteristiche: verrà stilata una classifica prendendo in considerazione tre fattori, rendimento in casa e trasferta, il numero di gare giocate e i gol segnati. Il sistema calcolerà quindi la media punti in casa e in trasferta relative alle gare già giocate, proiettando tale punteggio sulle partite residue per simulare una graduatoria su 38 partite. Alla somma così ottenuta saranno applicati dei fattori correttivi, ovvero i gol segnati in stagione. La classifica non prenderà in considerazione invece il peso e la caratura delle avversarie già affrontate e quelle future, ed è proprio questo aspetto che ha fatto storcere il naso a parecchie società.

Il Cagliari sarebbe 11° –  Quest’ultimo lato potrebbe non essere poi così negativo per i rossoblù che, escludendo l’Inter, non hanno ancora affrontato le prime della classe (Juventus e Lazio) nella fetta del girone di ritorno fin qui giocata. Se il campionato non riprendesse, la classifica elaborata da Calcio e Finanza mette il Cagliari all’11° posto, risultato che uguaglierebbe il migliore della gestione Tommaso Giulini (stessa posizione nel campionato di Serie A 2016/2017 con Rastelli in panchina dopo la promozione dalla B). Una piccola consolazione arriverebbe però dal punteggio finale totalizzato in classifica con 48,59 punti, che segnerebbe così il miglior risultato delle ultime quattro stagioni (nel 2016/2017 furono 47 i punti totalizzati). Ovviamente tutti i ragionamenti fin qui fatti cambierebbero se si dovessero disputare alcune partite prima di una nuova interruzione.

Matteo Porcu

LA CLASSIFICA ELABORATA

  1. Juventus 92,07
  2. Lazio 90,01
  3. Inter 81,96
  4. Atalanta 72,58
  5. Roma 65,76
  6. Napoli 56,99
  7. Hellas Verona 53,71
  8. Parma 53,09
  9. Milan 52,09
  10. Bologna 49,69
  11. Cagliari 48,59
  12. Sassuolo 48,34
  13. Fiorentina 43,84
  14. Torino 41,16
  15. Udinese 40,91
  16. Sampdoria 38,98
  17. Genoa 36,86
  18. Lecce 36,53
  19. Spal 26,23
  20. Brescia 23,37

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti