AMARCORD | Cagliari, quel dicembre di 50 anni fa…

Il parallelismo tra la stagione dello scudetto e quella attuale sta anche nel rendimento del mese di dicembre: l’approfondimento storico a cura di Mario Fadda.

La stagione del Cagliari targato Maran 2019-20 ha visto andare in scena per il momento 3 atti di un’opera sorprendente. Nel primo, pubblico e critica hanno storto il naso su quello che pareva viaggiare sulla falsariga della squadra vista nello scorso campionato. Precampionato non troppo convincente e due sconfitte consecutive al principio del nuovo torneo. Nel secondo, scettici e tifosi hanno iniziato a ricredersi, in un crescente di festosa esaltazione, che ha visto la squadra del tecnico originario di Trento fare 13 risultati utili consecutivi, con gemme quali la sofferta vittoria al San Paolo di Napoli,  la cinquina sulla Fiorentina e la brillante vittoria corsara sul terreno degli orobici neroazzurri. I più hanno, in questo clima entusiasmante,  dato vita ad una serie di paragoni e parallelismi tra questo Cagliari e quello guidato da Scopigno nel 1969-70. Questo secondo atto si conclude con il pari polemico, tra tanti rimpianti, col Lecce.

Nel terzo atto, il pubblico ha potuto assistere ad un netto rallentamento della squadra, con il non meno polemico risultato maturato al “Sardegna Arena”, con la Lazio, come clou. Una fetta del pubblico e degli appassionati ha fortemente polemizzato, in seguito alla sconfitta subita dall’Udinese. Eppure, visti tutti i parallelismi tirati in ballo, sento anch’io, con le dovute cautele del caso, e ben conscio che quella del 1969-70 è una squadra ben difficile da  superare, di poter fare qualche paragone. Voglio limitarmi al solo mese di dicembre del 1969 ed accostarlo al 2019.

Il 7 dicembre 1969, si presenta all’Amsicora il Bologna di Fabbri, la gara si risolve col punteggio di 1 a 0, rete di Riva. L’Inter, sua diretta concorrente, in quella fase di campionato, perde 2 a 0 a Firenze e si ritrova a -5 dai rossoblù di Riva. La settimana successiva un Cagliari, visibilmente provato dall’epidemia di influenza, perde inaspettatamente a Palermo, sul campo dell’ultima in classifica. I neroazzurri di Heriberto Herrera con la vittoria sul Bari ritornano a 3 punti dal battistrada Cagliari. Il 21 dicembre il Bari, sul proprio campo, inchioda Riva e compagni sullo 0 a 0, ma l’altalenante Inter, con identico risultato a Napoli, non riesce a ridurre ulteriormente il distacco. Il Cagliari festeggia così il Natale da capolista. Il 28 dicembre giunge all’Amsicora il Milan di Rocco, al Cagliari serve la vittoria per conquistare, con un turno d’anticipo, il titolo di Campione d’Inverno. Eppure, alla rete di Riva in apertura, replica nella ripresa Pierino Prati. Ancora un pareggio, ma dalle radioline, i tifosi apprendono dell’ altrettanto pareggio (a reti bianche) dell’Inter. Il titolo d’Inverno è matematicamente del Cagliari. Si conclude così il dicembre del 1969. I successivi 4 mesi di campionato sono noti, il Cagliari conquisterà il 12 aprile 1970, in anticipo di 2 turni, il suo primo scudetto.

Analogamente, nel campionato corrente, i rossoblù di Maran, stanno vivendo una piccola crisi. Si auspica che, con la fine di questo mese, nonostante il doppio confronto con Juventus e Milan, il Cagliari possa riprendere la corsa che l’ha visto protagonista per buona parte del girone d’andata.

Dicembre 1969 – 4 gare: 1 vittoria, 2 pareggi, 1 sconfitta

Dicembre 2019 – 4 gare: 1 vittoria, 1 pareggio, 2 sconfitte.

Mario Fadda

Accedi per commentare

Sponsorizzati