agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-simeone-centotrentuno-sanna

Cagliari: 50 gol in A per Simeone, tornerà il vero Cholito?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Nonostante la sconfitta per 3-1 contro la Juventus, per Giovanni Simeone la gara di ieri è stata una partita importante: il Cholito ritrova il gol dopo mesi di astinenza. Per lui raggiunto il record personale di 50 reti in Serie A.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Cagliari-Juventus giocata ieri alla Sardegna Arena è terminata 1-3 per i bianconeri. Un devastante Ronaldo ha messo KO i sardi con tre reti nel giro di appena 32 minuti. Nonostante la reazione dei padroni di casa durante la seconda frazione del match, i rossoblù non sono riusciti a strappare la vittoria dalle mani di Pirlo e company. Una piccola nota positiva però c’è stata: dopo ben cinque lunghi, lunghissimi mesi di astinenza Giovanni Simeone ritrova il gol e raggiunge il record personale di 50 centri in Serie A all’età di 25 anni e 253 giorni. Un bel risultato per il numero 9 cagliaritano che risulta essere il quarto argentino più giovane, dopo Icardi, Dybala e Crespo, ad aver toccato questo obiettivo.

LA RIVINCITA DI SIMEONE? – Dopo una bella partenza ad inizio campionato, per Simeone è arrivato un periodo di crisi. Il Covid sembrava aver interrotto la sua fame di gol. La domanda che tutti si ponevano era: «Rivedremo mai quel Cholito capace di fare 5 reti nelle prime sei giornate?». Le risposte, naturalmente, erano tante e varie. Qualcuno ha continuato a credere in lui, qualche altro no. E l’argentino ieri ha dato il suo personale parere: Giovanni Simeone c’è ed è pronto per mostrare a tutti il suo valore. Lo spirito di sacrificio non è mai mancato, nonostante i diversi alti e bassi di questi mesi e ieri il suo aiuto si è trasformato in ciò che non dovrebbe mai mancare ad un attaccante: la marcatura. Rivedere quella rete gonfiarsi è stata sicuramente pura boccata d’ossigeno per il rossoblù. Ora però bisogna ritrovare la continuità.

CHOLITO CECCHINO CONTRO LA JUVE – La nottata di ieri verrà ricordata da Simeone anche per il numero di centri realizzati contro la Vecchia Signora: sono ben quattro le reti messe a segno contro i bianconeri in cinque stagioni nel massimo campionato italiano, superando anche il record del padre Diego di tre marcature totali. Ma la vittima preferita in Serie A del Cholito è il Torino; contro i granata sono sei i gol firmati. Un vero carnefice delle squadre piemontesi.

BALLOTTAGGIO CON PAVOLETTI – La prestazione del Cholito di ieri è stata positiva e la sua rete è stata la ciliegina sulla torta. Ma questo può bastare per riacquistare definitivamente la maglia da titolare? Si era già visto con l’era Di Francesco, ma anche con Semplici la musica non è poi cambiata tanto. Nel suo ruolo c’è anche il compagno di squadra Pavoletti, con il quale continua a contendersi il posto. Il ballottaggio tra i due può creare difficoltà per tornare a splendere come prima? Il costante dubbio del titolare/non titolare quanto può influire nell’approccio al match del giocatore? Tutte queste domande lasciano comunque il tempo che trovano perché alla fine si sa, in campo va chi ha dimostrato di più durante gli allenamenti. E a Simeone resta quindi solo una cosa da fare: dare il massimo, sempre.

Elena Accardi 

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti