Cagliari, casting in porta: Cragno out 4 mesi?

Il Cagliari si prepara all’esordio stagionale alla Sardegna Arena contro il Brescia, mentre Giulini e Carli continuano a lavorare sotto traccia sul mercato per regalare a Maran gli ultimi tasselli che completerebbero una rosa già di buon livello.

L’acquisto di una seconda punta da affiancare a Pavoletti non sembrerebbe più una priorità come nelle settimane passate, nonostante Simeone sia più di una possibilità e il ritorno di fiamma per Eder un’eventualità da non escludere. L’infortunio di Cragno pone come urgenza la ricerca di un portiere che possa sopperire alla sua assenza nei prossimi mesi. Come annunciato nelle scorse settimane l’estremo difensore rossoblù dovrebbe presto operarsi alla spalla e restare così lontano dai campi per almeno 4 mesi, una tegola che costringe il Cagliari a tornare sul mercato per dare a Maran un portiere più affidabile, soprattutto fisicamente, del secondo designato Rafael. Oltre al nome di Sorrentino, svincolato e vecchia conoscenza del tecnico trentino, Carli starebbe rivolgendo lo sguardo verso Roma sponda giallorossa dove il traffico fra i pali è sostenuto: con l’arrivo di Lopez e con le difficoltà di Petrachi nel trovare un acquirente per il portiere svedese Olsen, ecco che il nome di Mirante potrebbe essere quello giusto per rimpiazzare Cragno.

Fra gli svincolati fa capolino il nome di Puggioni, ma in secondo piano rispetto agli altri concorrenti per difendere la porta rossoblù. Restano invece aperte alcune piste che porterebbero in Sardegna un portiere dall’estero e vecchia conoscenza del calcio italiano: il nome di Viviano, in uscita dallo Sporting Lisbona dopo il prestito alla Spal nella seconda parte della scorsa stagione, è quello andato per la maggiore nelle scorse settimane, ma assieme all’ex portiere della Roma spuntano altri possibili arrivi dalle stesse caratteristiche.
Martin Stekelenburg, olandese in forza all’Everton e secondo del nazionale inglese Pickford, un passato a Roma senza lasciare il segno, e soprattutto Ciprian Tatarusanu, passato quest’estate dal Nantes al Lione e un trascorso alla Fiorentina. Il romeno, come dichiarato dal CT della sua nazionale Cosmin Contra, avrebbe sofferto la mancata cessione da parte dei francesi di Anthony Lopes, diventando di fatto la seconda scelta del Lione e chiedendo così la cessione in prestito per poter giocare con continuità altrove.

Una girandola di nomi dai quali dovrebbe uscire il nuovo portiere del Cagliari, permettendo a Cragno di poter recuperare con calma dal suo infortunio e di non correre così rischi in vista dell’Europeo di giugno, mentre la società non perderebbe il proprio uomo mercato per la prossima estate. La fiducia in Rafael è nota, ma i problemi fisici del brasiliano impongono una scelta realistica al di là del cuore: da Sorrentino a Tatarusanu, passando per Viviano, Mirante e Stekelenburg, chi sarà il nuovo estremo difensore agli ordini di Maran?

Matteo Zizola

Sponsorizzati