agenzia-garau-centotrentuno

Cagliari | Da risposta a punto di domanda: quale futuro per Viola?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino
sardares

Tra gli anni Novanta e Duemila, in una NBA ricca di talenti e storie, Allen Iverson risolveva a ogni allacciata di scarpe diverse domande che potevano sorgere durante i 48′ o più minuti sul parquet. “The Answer”, la risposta. Lo chiamavano così a Philadelphia e non solo. Perché Iverson era arrivato a spazzare via le incertezze di una lega orfana di Jordan e di una franchigia senza successo. Lo aveva fatto grazie soprattutto alla propria imprevedibilità, che spesso faceva rima con fantasia. Fantasia che è propria dei numeri 10 nel calcio. Anche a Cagliari, nell’ultimo anno si è capito di più. Perché la risposta ai dubbi, più di una volta, ha preso le sembianze di Nicolas Viola. Un uomo che paradossalmente una risposta sul futuro ora lo attende.

Annata

Da titolare in alcuni casi, ma soprattutto da subentrato, Nicolas Viola ha rappresentato quel giocatore in grado di aprire il campo alla fiducia, capace di far pensare che qualcosa di positivo potesse accadere. Gli unici dubbi a inizio annata, in un Cagliari nuovo in cui sembrava il giocatore pronto a unire lo spogliatoio ma destinato a restare lontano dal terreno di gioco. Invece Ranieri ha saputo cucire addosso più ruoli, specialmente quello di spaccapartite, al giocatore che a gennaio della stagione precedente sembrava vicino alla partenza tra infortuni e poco spazio. In Serie A il tavolo è stato praticamente ribaltato, con una condizione fisica quasi inattesa che ha permesso il delinearsi di una delle stagioni migliori in Serie A del trequartista calabrese. Cinque le reti totali alla fine di un cammino in campionato in cui Viola è sembrato poter accendere la luce anche quando il contatore generale sembrava fuori uso. Da Salerno, passando per le sfide con Frosinone e Genoa, fino alle partite con Atalanta e Inter che hanno fatto credere definitivamente nella salvezza. Con il carisma dentro e fuori dal campo che ha fatto la differenza dentro uno spogliatoio bisognoso di punti di riferimento in grado di affrontare le mareggiate della massima serie.

Futuro

In un Cagliari che ha chiuso un capitolo e si appresta a scriverne un altro ma con una penna diversa, anche i principali protagonisti possono cambiare. “Per quanto riguarda i rinnovi, stiamo riflettendo con il nuovo mister per quanto riguarda i giocatori citati. Vedremo quello che sarà per Viola“, ha affermato il diesse del Cagliari Nereo Bonato nella conferenza stampa in cui si è fatto il bilancio della stagione appena conclusa e si è aperto quella del 2024-2025. Così come per altre situazioni, a partire da quelle dei giovani, molto dipenderà dalle volontà di Davide Nicola. Da quella che è l’idea di calcio del tecnico torinese. “Intensità, flessibilità, sperimentazione e voglia di regalare forti emozioni”, le basi espresse dallo stesso tecnico attraverso il suo sito ufficiale. Caratteristiche non dissimili da quelle presentate sul campo da Claudio Ranieri, dichiaratosi spesso lontano dai numeri dei moduli e maggiormente dedito alla concretezza. Resta da capire però quale potrebbe essere il ruolo di Viola nello spartito tattico di Nicola, che nelle precedenti esperienze ha avuto giocatori in grado di creare dalle zone esterne del campo – da Iago Falque a Genova a Cambiaghi nell’ultimo Empoli – oltre a quanto possa pesare il fattore età sugli investimenti del Cagliari anche nei rinnovi. Con l’eventuale nuovo accordo che dovrebbe rispettare le linee economiche dettate dalla società già son valse per il nuovo contratto di capitan Pavoletti. Le risposte date sul campo farebbero propendere per la definizione dell’età solo come un numero. Tutto al momento è nelle mani degli attori in campo. Da una parte club e guida tecnica che dovranno trovare l’equilibrio tra gioventù ed esperienza. Dall’altra un Viola che dovrà interrogarsi sulle proprie ambizioni e sugli spazi, dopo il segnale del mancato immediato rinnovo. La risposta è ancora da attendere.

Matteo Cardia

 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
16 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti