Cagliari di nuovo capolista, Pescara battuto 4-1

Ritorna subito alla vittoria il Cagliari Primavera che in attesa dell’Atalanta, ospite domenica della Roma, torna primo in classifica.

Un rotondo 4-1 sul Pescara firmato da Porru, Gagliano, Manca e Conti. Di Zinno la rete dei padroni di casa. Rossoblù che continuano a sognare e sono ora nove i punti di vantaggio sulla settima, i playoff sono dunque più che un sogno ma una possibile ambizione per i ragazzi di Canzi

LA CRONACA – Cagliari che parte subito forte con la voglia di dimenticare la partita con l’Atalanta persa tra più di qualche rimpianto. E al 9’ Porru trova l’eurogol con una conclusione dalla distanza che lascia di sasso il numero uno pescarese. La mossa di Max Canzi di rialzare Lombardi, complice anche la coperta un po’ corta in attacco, paga nei primi 30’. Di fatto Lombardi e Marigosu con il pressing alto impediscono al Pescara di giocare dal basso. Marigosu che però al 33’ è costretto ad alzare bandiera bianca e allora Canzi cambia ancora è butta nella mischia Manca, e il Cagliari si schiera a due punte. Al 40’ brivido per il Cagliari con i padroni di casa che sfiorano il pareggio con la traversa colpita da Pavone con un tiro dal limite.

Così come nel primo tempo anche nella ripresa il Cagliari parte subito a mille: ai rossoblù bastano quattro minuti nel secondo tempo per fare 2-0. Gagliano non sbaglia servito splendidamente in area di rigore da Lombardi. Per l’attaccante algherse sono i centri in otto presenze quest’anno. Il raddoppio permette ai rossoblù di impostare il pilota automatico e al 68’ arriva anche il terzo gol: tiro dalla distanza il portiere dei padroni di casa respinge male e Manca su respinta non sbaglia. La luce si spegne ulteriormente per i ragazzi di Legrottaglie quando il nervosismo porta l’attaccante Pavone al rosso diretto. La partita si accende, Canzi fa tre cambi, uno di questi e Conti Jr che su azione di cross dei rossoblù arriva a rimorchio e fa 4-0. Segna ancora il figlio di Daniele che si candida a vero jolly della Primavera a questo punto. Sembra finita ma il Pescara con Zinno trova la forza del gol della bandiera, di testa su punizione laterale. 

Roberto Pinna

TABELLINO

PESCARA: Sorrentino; Martella, Senghor, Marafini (76′ Cipolletti), Mane; Vitturini, Tringali, Palmucci;  Chiarella (60′ Pina Gomes), Pavone, Diambo (dal 60′ Zinno). All. Nicola Legrottaglie. 

CAGLIARI: Ciocci; Porru (dal 78’ Cusumano), Boccia, Carboni, Aly; Kanyamuna (dal 78’ Conti), Ladinetti (dall’85’ Fucci), Cossu;  Lombardi (dal 78’ Acella); Marigosu (dal 33’ p.t. Manca), Gagliano. All. Max Canzi. 

MARCATORI: Porru al 9’ p.t; Gagliano al 49’, Manca al 69’, Conti all’80’ s.t.(C); Zinno all’81 s.t. (P). 

ARBITRO: Marco Acanfora di Castellammare di Stabia.

NOTE Ammoniti: Palmucci,Senghor, Zinno (P); Ladinetti (C)  Espulsi Pavone (P)

Sponsorizzati