agenzia-garau-centotrentuno
marin-cagliari-parma-centotrentuno-canu

Cagliari, il CIES incorona Marin: tra i migliori dieci calciatori d’Europa

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Sei risultati utili consecutivi che hanno cambiato il destino del Cagliari, quattro vittorie e due pareggi che hanno messo i rossoblù nella condizione di essere a un solo punto dalla salvezza. Un percorso collettivo sotto gli occhi di tutti, confermato anche da statistiche individuali di rilievo.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Exploit
L’Osservatorio Cies ha creato un approccio per rilevare il livello di prestazioni dei calciatori dei top cinque campionati europei. Basato sui dati Opta, il valore finale considera sia la produzione individuale che il contributo collettivo di partita in partita. A livello metodologico vengono presi in esame sia  la posizione del giocatore sia sei differenti gesti tecnici per poi essere correlati con il contributo dato alla squadra. Il risultato può essere poi considerato sia per quel che riguarda l’ultimo mese così come gli ultimi tre o sei mesi. Guardando al Cagliari è evidente l’incredibile innalzamento delle prestazioni nell’ultimo periodo. Restando infatti ai valori espressi nell’ultimo mese, sono ben tre i calciatori rossoblù nei primi 50 posti della classifica dei top cinque campionati europei, mentre sono ben undici se si considera solo la Serie A.

Super Marin
Primo del Cagliari, ottavo tra tutti i calciatori di Serie A, Liga, Premier, Bundesliga e Ligue 1, quarto considerando solo quelli del campionato italiano. Con un valore di 91.3 si può dire che l’ultimo mese abbia certificato l’esplosione di Razvan Marin. Se le sensazioni date dal campo, con i due gol contro Parma e Roma e i tre assist sempre con Parma e Roma più quello contro il Benevento, sono state positive, la conferma arriva dal ranking fornito dall’Osservatorio Cies. Davanti a lui Evans del Leicester con 95.7 e a seguire Reus del Dortmund, Malinovsky dell’Atalanta, Lucas Hernandez del Bayern Monaco, Kramaric dell’Hoffenheim e il duo del Sassuolo composto da Berardi e Chiriches. Dopo un inizio difficile, il classe ’96 romeno è riuscito a prendersi la scena sia grazie a un ruolo più congeniale sia a un adattamento che si è fatto via via più completo.

Conferme
Marin guida dunque la classifica dei rossoblù, ma non vanno dimenticati anche Joao Pedro e Nández. Il numero dieci brasiliano è al ventesimo posto in Europa con 89.5 di indicatore, mentre il León è al quarantaseiesimo con 87. D’altronde i semplici numeri tra gol e assist avevano già raccontato la crescita del centrocampista uruguaiano, protagonista con la rete del pareggio a Napoli e con i due importantissimi assist di Benevento, senza dimenticare la prestazione sopra le righe contro la Roma. Joao Pedro, dal canto suo, ha continuato a fare il Joao Pedro delle ultime due stagioni anche nell’ultimo mese, tre i gol – Udinese, Roma e Benevento – e un assist sempre contro i giallorossi, senza dimenticare la partita saltata di Napoli.

Gruppo solido
A completare la conferma dell’ottimo periodo del Cagliari di Semplici gli altri otto giocatori presenti tra i primi cinquanta della Serie A. Dopo Marin quarto, Joao Pedro settimo e Nández dodicesimo troviamo Nainggolan al ventesimo posto con un valore di 84.8, quindi Lykogiannis (posto 26 con 84), Rugani e Godín rispettivamente al posto numero 31 e 32 con 83.3 e 83, e infine Cerri (35 con 82.5), Pavoletti (37 con 82.4), Carboni (40 con 81.8) e Vicario (42 con 81.3). Va ricordato che vengono considerati nella graduatoria del Cies soltanto i giocatori che hanno disputato almeno tre gare e che è esclusa l’ultima giornata di campionato, pertanto uno come Alessio Cragno – che ha disputato soltanto le gare contro Napoli e Benevento senza contare quella contro la Fiorentina – non rientra nella classifica dell’ultimo mese.

Matteo Zizola

 
3 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti