Cagliari, ora Pavoletti preoccupa davvero

L’infortunio di Leonardo Pavoletti preoccupa seriamente il Cagliari. 

La punta livornese, uscita al 45′ di Brescia-Cagliari in seguito a una ricaduta scomposta su un duello aereo con Chancellor, potrebbe stare ai box per circa due mesi. I rossoblu non si sono ancora pronunciati sull’entità dell’infortunio e nei report degli allenamenti ufficiali compare la dicitura “lavoro a parte” che non lascia ben sperare i tifosi, visto anche il precedente di Cragno: la mossa è dettata dal fatto di non voler condizionare il più che probabile forte ritorno sul mercato. Far filtrare notizie negative potrebbe essere controproducente per le leggi di mercato, con le società cedenti che potrebbero tirare sul prezzo vista la forte necessità di sostituire il “Pavo”.

Da qui il cambio di rotta di cercare un sostituto anche in prestito e il rinnovato interesse per arrivare a Giovanni Simeone di cui avevamo scritto qualche settimana fa: secondo quanto riportato da Sky Sport, il Cagliari ha rilanciato la sua offerta alla Fiorentina che sembrava aver già trovato un accordo con la Sampdoria. Il “Cholito” sarebbe un profilo ideale perché capace di giocare sia da prima che da seconda punta, una volta che l’ex Napoli e Genoa sarà nuovamente a disposizione (proprio con i Grifoni i due hanno fatto coppia agli ordini di Juric). Si aspetta solo il sì del giocatore ormai ai margini del progetto di Vincenzo Montella e in procinto di cambiare casacca: prevarrà la voglia di andare in Sardegna o tornare in Liguria sponda doriana?

Matteo Porcu

Sponsorizzati