Cagliari, quanti intrecci con la Roma

Giulini e Carli iniziano a proiettarsi con forza verso il mercato di gennaio per regalare a Maran ulteriori innesti di qualità che possano mantenere vivo il sogno europeo del suo Cagliari.

L’asse più caldo sembrerebbe essere quello fra la Sardegna e Roma sponda giallorossa, un legame storico fra due società che spesso hanno intrecciato trattative, ultimo il prestito di Olsen per questa stagione.
Proprio il portiere svedese potrebbe tornare nella capitale anche se solo di passaggio, per poi essere venduto dai giallorossi all’estero subito dopo: come anticipato nelle scorse settimane, Olsen lascerebbe così il posto al rientrante Cragno e la Roma sfrutterebbe il rilancio di questi mesi in rossoblù per poter cedere il giocatore a una cifra inimmaginabile fino a qualche mese fa.
Il Cagliari però non rinuncerebbe al nazionale scandinavo a cuor leggero e vorrebbe portare in Sardegna alcuni giocatori come compensazione per il “disturbo”, su tutti l’ormai quasi ex capitano Alessandro Florenzi.
Le quotazioni dell’esterno romano e romanista sono salite prepotentemente nelle ultime ore, la rincorsa agli europei di giugno deve passare gioco forza da un ruolo da protagonista in campionato e la soluzione Cagliari avrebbe scalato posizioni a discapito delle concorrenti, grazie anche alla pressione degli ex compagni Pellegrini e soprattutto Radja Nainggolan.
Florenzi arriverebbe in prestito secco fino a giugno e con lui potrebbe fare lo stesso percorso, sempre a titolo temporaneo, un altro esubero giallorosso: Diego Perotti è l’ultimo nome che balla sul tavolo. Tornato proprio domenica scorsa a Verona con un gol su rigore (un suo must) e l’assist per il tre a uno di Mkhitaryan, l’argentino è una riserva di lusso a Roma a maggior ragione ora che stanno tornando i compagni infortunati come l’armeno e Under.
Perotti sarebbe quel tipo di giocatore che manca nel reparto offensivo rossoblù, ricco di grinta e fisico, ma povero di fantasia, quella fantasia che l’argentino potrebbe garantire completandosi perfettamente con Joao Pedro e Simeone.
Sullo sfondo, sempre dalla Roma, resta vivo il nome del giovane talento Riccardi, così come per l’attacco non è stata abbandonata la pista che porta a Cyriel Dessers dopo il viaggio di Cossu in Olanda e il report positivo dell’ex fantasista rossoblù sul capocannoniere dell’Eredivisie in forza all’Heracles Almelo. Caldo anche il capitolo cessioni, fra i soliti noti Pinna, Birsa, Mattiello e Deiola, la cui permanenza in rossoblù è a un bivio. Ma non solo: Lykogiannis e un altro nome a sorpresa potrebbero lasciare la Sardegna a gennaio. Cerri, invece, dopo il gol con la Sampdoria è pronto a giocarsi le sue carte nelle prossime gare per confermarsi ed essere confermato, allontanando – al momento – l’ipotesi di un prestito fino a giugno.

Matteo Zizola

Sponsorizzati