agenzia-garau-centotrentuno
esultanza-cagliari-roma-sanna

Cagliari, la svolta di Semplici: ora segna tutta la squadra

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

La gara contro l’Inter sembrava aver decretato la fine di una stagione disastrosa per il Cagliari di mister Semplici. La Serie B sembrava ormai cosa certa ma nelle ultime tre partite i rossoblù hanno tirato fuori la giusta grinta e il giusto orgoglio, portando a casa nove punti e riaprendo la speranza.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Inversione
Negli ultimi tre match il Cagliari di Leonardo Semplici ha subito una vera e propria metamorfosi. Dalla squadra piena di difficoltà e con poche possibilità di raddrizzare il tiro, si è passati ad una formazione tosta che non vuole abbandonare il massimo campionato italiano e che è pronta a combattere fino all’ultimo per conquistare quella tanto agognata salvezza. Il vero cambiamento è avvenuto nel reparto avanzato. Dopo un lungo periodo dove l’attacco sardo è stato considerato sterile e poco efficace, ecco la svolta. Nelle ultime tre sfide sono ben quattro gli attaccanti isolani che hanno trovato il gol: Pavoletti nel suo centesimo incontro con la maglia del Cagliari contro il Parma, Pereiro (nuovamente positivo al Covid) sempre contro i gialloblù dopo il precedente centro allo Spezia, Cerri ai ducali e Joao Pedro contro Udinese e Roma.

Coralità
Cinque degli otto centri messi a segno sono frutto del reparto offensivo che, per troppo tempo, è rimasto quasi in letargo. Quattro dei sette attaccanti hanno riassaporato la gioia della rete, mostrando tutto il loro valore e la fame di vittoria. Ma le trasformazioni non sono arrivate solo da parte dei giocatori più vicini alla porta avversaria. L’intera squadra, in particolare negli ultimi 270 minuti giocati, ha totalmente cambiato il modo di stare in campo. Niente più paura e sconforto, ma solo voglia di combattere con il coltello tra i denti. Tutti vogliono contribuire alla salvezza e la forza di volontà messa sul terreno di gioco sta dando i frutti tanto cercati. Come già sottolineato, in tre scontri sono state otto le marcature firmate. Otto gol che portano la sigla di sei calciatori: oltre ai quattro attaccanti, si aggiungono anche i nomi del centrocampista Marin e del terzino Lykogiannis.
Avere così tanti nomi tra gli autori dei centri isolani, tutti facenti parte di reparti differenti, evidenzia come l’intero gruppo abbia cominciato credere di più nelle proprie potenzialità. Mister Semplici, assieme all’aiuto del ds Stefano Capozucca, ha saputo tirar fuori il meglio da ogni singolo elemento della squadra, ristabilendo un contatto forte anche i tifosi grazie a buone prestazioni.

Svolta
Il Cagliari che si è visto in queste ultime giornate è quello che tutti si aspettavano di vedere dall’inizio del campionato. Ma qualcosa non è andato ed ora non si può tornare indietro. Certo è però che questa ritrovata unità è la chiave per mantenere la Serie A e in queste ultime cinque gare non si potrà abbassare la guardia. Mai.

Elena Accardi

 
2 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti