Cagliari, lo Sturm Graz vorrebbe tenere Despodov. E Bradaric…

Il Cagliari ragiona sul futuro, al centro non solo i rinnovi contrattuali dei quattro giocatori in scadenza – Cigarini, Klavan, Rafael e Cacciatore – per i quali ogni situazione fa storia a sé, ma anche il ritorno dei prestiti e la conferma di chi, invece, è a titolo temporaneo in Sardegna.

Se nei primi casi le ultime tredici partite di campionato saranno un banco di prova per chi vuole guadagnarsi il rinnovo, su tutti Cigarini e Klavan, per quel che riguarda i prestiti le eventuali conferme passano sia dal Cagliari che dalle società o che detengono il cartellino o che hanno utilizzato calciatori di proprietà rossoblù in questa stagione.  I due elementi più importanti che il Cagliari ha mandato altrove per garantirgli minuti sono sicuramente Bradaric e Despodov, il primo agli spagnoli del Celta Vigo e il secondo agli austriaci dello Sturm Graz.

Due casi distinti perché distinte sono le volontà del Celta e dello Sturm Graz: nel caso del regista croato, il giocatore ha ripetutamente espresso il desiderio di restare in Spagna, ma con l’acquisto a parametro zero di Tapia, centrocampista cileno in scadenza con il Feyenoord, da Vigo filtra la possibilità che Bradaric non venga confermato. Per quel che riguarda invece l’attaccante bulgaro, protagonista di un’ottima stagione in Austria prima di un infortunio che ne ha interrotto il trend positivo, il Cagliari sembrerebbe intenzionato a riportarlo in Sardegna, mentre lo Sturm Graz vorrebbe fare di tutto per garantirsi le prestazioni di Despodov anche la prossima stagione. Come dichiarato dal direttore sportivo dei bianconeri Andreas Schicker a Sky Austria, infatti, “Despodov avrà un mercato importante nonostante la crisi e sarà difficile per noi trattenerlo, ma se dovessimo finire in maniera eccezionale la stagione qualificandoci per l’Europa, allora vedo una possibilità di tenere Kiril, al contrario no”. Non solo, ma Schicker ha aggiunto che “Stiamo pensando di acquistarlo definitivamente”.  La palla in questo caso passerebbe al Cagliari, ma al momento una cessione di Despodov appare abbastanza remota.

Infine i giocatori in prestito al Cagliari, tra acquisti temporanei secchi e quelli con obbligo di riscatto. Olsen e Pellegrini sembrano sempre più lontani dalla Sardegna, il portiere svedese dovrebbe tornare a Roma, mentre il terzino di proprietà della Juventus dovrebbe rientrare a Torino o per giocarsi le proprie carte o per essere incluso in qualche trattativa come contropartita.

L’intrigo Nainggolan dipende poco dal Cagliari e molto dal giocatore e dall’Inter: sullo sfondo la Roma, come dichiarato ieri dall’ex presidente rossoblù Cellino, mentre la società rossoblù attente le evoluzioni nella speranza di poter confermare il Ninja anche per l’anno prossimo, fermo restando l’intenzione del giocatore mai nascosta di volersi giocare le proprie possibilità in nerazzurro.

Infine Rog e Simeone: il centrocampista croato come da accordi verrà riscattato, anche se successivamente non sono da escludere tentativi in arrivo dalla Bundesliga con Schalke 04 e Leverkusen interessate sul giocatore, mentre per il Cholito sarebbero state raggiunte le clausole per l’obbligo di riscatto da parte del Cagliari e Simeone sarebbe così confermato anche per la prossima stagione.

Matteo Zizola

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti