Stefano Capozucca

Cagliari, ma Capozucca è davvero vicino al ritorno?

Vox populi, vox Dei. Così dice un noto motto latino, anche se non sempre questo corrisponde a verità.

Sono tante le voci che si stanno diffondendo a Cagliari negli ultimi giorni e, specialmente, nelle ultime ore: si sa, quando il rendimento sul campo è deficitario, subito si rincorrono le leggende. Nomi di calciatori disposti a venire gratis pur di vestire la maglia rossoblù, allenatori addirittura visti in città (mai una foto a documentare l’incredibile evento, mannaggia), dirigenti pronti a fare ponti d’oro per avere nuove opportunità di lavoro, oltre a veri e propri tentativi di depistaggio. E in questa selva oscura non sempre è facile destreggiarsi, ma per fortuna ci sono degli appigli saldi su cui fare affidamento.

Nel caso specifico, nelle ultime ore si è sparsa la voce di un possibile ritorno a Cagliari di Stefano Capozucca, secondo direttore sportivo dell’era Giulini, costruttore della squadra affidata a Massimo Rastelli dopo la retrocessione tra i cadetti del 2015 e la buona stagione in Serie A grazie anche ai gol di Marco Borriello. Nella giornata di martedì l’ex diesse anche di Genoa e Frosinone è stato protagonista di due interviste, una realizzata dai colleghi di CalcioCasteddu e l’altra rilasciata ai microfoni di Tuttomercatoweb. In entrambi i casi parole al miele per l’ambiente rossoblù, dirigenza compresa. Tanto che in tarda serata anche Sportitalia ha voluto dire la sua, avvicinando fortemente Capozucca al possibile ritorno in Sardegna, per continuare il lavoro interrotto più o meno bruscamente nel 2017. Oggi in città le voci hanno continuato a rincorrersi, anche in ambienti solitamente frequentati dai soliti ben informati.

Per non saper né leggere né scrivere, come si suol dire, abbiamo deciso di andare direttamente alla fonte, sentendo direttamente la persona interessata, ovvero Stefano Capozucca. “Le voci sul ritorno a Cagliari? Fanno certamente piacere, perché significa ho lasciato un bel ricordo, ma sinceramente non ne so nulla. Con il club è rimasto un ottimo rapporto”, ha detto l’ex dirigente rossoblù ai nostri microfoni, smentendo di fatto la ridda di voci. Sarà proprio così o sono le classiche dichiarazioni di circostanza? Chissà, intanto il mercato del Cagliari entra nel vivo e, chiunque sieda sulla poltrona del direttore sportivo è atteso a un compito tutt’altro che semplice.

Roberto Pinna

 
11 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti