agenzia-garau-centotrentuno
strootman-cagliari-venezia

Cagliari, Mazzarri in ritiro cerca anche il vero Strootman

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
eclipse-cagliari

Mazzarri chiude i cancelli di Asseminello, ma lascia socchiusa la porta del centro sportivo rossoblù. La speranza è che questo ritiro, iniziato con il raduno per pranzo della squadra a Sa Ruina, faccia ritrovare cuore, punti e grinta a un gruppo parso disunito anche nell’ultima sfida persa in casa del Bologna. Allenamenti, coesione e mentalità, la stessa ricetta che il tecnico toscano spera possa servire per curare uno dei calciatori simbolo di questa crisi a tinte rossoblù di inizio stagione: Kevin Strootman.

Impatto
Il centrocampista olandese, ex tra le altre di Roma e Genoa, sta faticando ad ambientarsi nel centrocampo cagliaritano, non aiutato da continui acciacchi fisici che lo stanno limitando nel trovare una giusta condizione atletica. Per la “lavatrice” di Rudi Garcia fin qui 7 presenze, 4 gare saltate per infortunio e solo 2 partite (Spezia e Sampdoria) giocate per 90 minuti. Quattro cartellini gialli, sintomo di lotta ma anche tanti errori in fase di costruzione e spesso in ritardo nel guidare le distanze e le linee di passaggio dei suoi compagni di reparto. Per Strootman, a Cagliari in prestito dal Marsiglia, fin qui 65 palle perse, 34 recuperate, il 60% di contrasti vinti e sole due palle gol create. Ma anche 251 passaggi positivi, il secondo migliore dei rossoblù in mezzo al campo in questa particolare classifica che vede il rumeno Razvan Marin in testa con 347 passaggi andati a buon fine. L’ex Ajax però ha giocato 990 minuti, Strootman solo 531. E anche questo fa capire quanto a Mazzarri serva recuperare, fisicamente e mentalmente, un calciatore come l’olandese classe ’90 per le geometrie del suo Cagliari.

Carisma
Contro il Bologna Strootman è uscito scuro in volto al 59′. Sicuramente non contento della sua prestazione ma anche dell’attuale condizione atletica, dato che ha recuperato in extremis per la gara ai felsinei dopo il problema muscolare che lo ha lasciato in infermeria contro Fiorentina e Roma. Questi allenamenti in “clausura” con il gruppo e con Mazzarri ad Asseminello serviranno dunque a Strootman per provare a tornare il risolutore dei problemi rossoblù, compito che da lui ci si aspettava in estate e che ancora non è riuscito ad assolvere. Anche perché alla prossima alla Unipol Domus (sabato 6 alle 20.45) arriverà l’Atalanta. La squadra di Gasperini è quella che ha recuperato finora più possessi nell’ultimo terzo di campo avversario in questa Serie A
(65), il Cagliari è ultimo invece in questa speciale classifica (31). Insomma, a Mazzarri dopo il ritiro per rialzare la testa serve alzare un muro in mediana, il ritiro servirà anche per provare a cambiare il filtro alla sua Lavatrice.

Roberto Pinna

 

Al bar dello sport

11 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti