Radja Nainggolan in azione

Cagliari-Nainggolan, accordo trovato: ora tocca all’Inter

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

La priorità dell’estate per il Cagliari non è mai stata un mistero, il nome di Radja Nainggolan in cima alla lista dei desideri di Tommaso Giulini e del nuovo allenatore rossoblù Eusebio Di Francesco.

Il Ninja come elemento da cui ripartire, costruire la squadra intorno a lui e una volta sistemato il tassello dare il là a tutto il resto. Prima di trovare l’accordo con l’Inter, aspetto non semplice ma al momento secondario, è necessario arrivare a quello con il giocatore tra la voglia di un Cagliari che rispetti le ambizioni di Nainggolan e un contratto che non riduca quello stipendio che il belga ha in essere con i nerazzurri. In mezzo a tutto il suo agente Alessandro Beltrami, costretto a fare buon viso a cattivo gioco e assecondare il desiderio di Nainggolan di restare in Sardegna, nonostante le sirene che arrivano da Firenze.

Un desiderio che diventerà presto realtà dopo l’incontro avvenuto in giornata tra le parti, Giulini e il Ninja (con Beltrami ancora a Montecarlo) che hanno trovato l’accordo per la permanenza in rossoblù non solo per la prossima stagione, ma anche oltre. Le cifre e la lunghezza del contratto non dovrebbero discostarsi dalle indicazioni delle ultime settimane, un triennale o un quadriennale da oltre tre milioni netti all’anno più bonus che mette tutti d’accordo e che farà diventare Nainggolan la bandiera del Cagliari. Ora resta da trovare la quadra con l’Inter anche se come sempre la volontà del giocatore sarà decisiva e un grimaldello non da poco per portare i nerazzurri a più miti consigli. Le ipotesi sono quelle indicate da tempo, l’inserimento di Nainggolan nell’affare Cragno o in quello Nández, se non addirittura un acquisto slegato da altre trattative pur se quest’ultimo caso resta il meno probabile. In ogni caso, a meno di clamorose opposizioni da parte del club nerazzurro, Nainggolan dovrebbe vestire ancora la maglia numero 4 del Cagliari ritrovando Eusebio Di Francesco per provare a respirare insieme nuovamente aria d’Europa come a Roma.

Matteo Zizola

Al bar dello sport

10 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti