agenzia-garau-centotrentuno

Cagliari-Nainggolan, il sogno si realizza?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Le ultime indiscrezioni avvicinano sempre più il Ninja al ritorno in rossoblù.

Il Cagliari procede a passi spediti verso la prossima stagione sia in campo, con il ritiro di Pejo agli sgoccioli e l’amichevole vittoriosa di ieri contro il Chievo a Trento, sia sul fronte mercato, con Rog che si è unito al gruppo e Nández che nella notte ha sostanzialmente confermato l’arrivo in Sardegna dopo il ritorno degli ottavi di Copa Libertadores l’1 Agosto a Buenos Aires. Maran prosegue assieme ai suoi collaboratori nel lavoro tattico e atletico, Carli e soprattutto Giulini in quello di puntellamento della squadra: sarà il passato fatto di rose incomplete, saranno le ricorrenze da onorare (centenario e i 50 anni dallo scudetto), saranno i soldi arrivati dalla cessione di Barella, ma il presidente vuole fare le cose in grande.

Dopo le anticipazioni dei giorni scorsi apparse in diversi media, primo fra tutti Alberto Masu sull’Unione Sarda, arrivano indiscrezioni che confermano il possibile ritorno a Cagliari di Radja Nainggolan. Quello che un mese fa sembrava fantacalcio e che se queste stesse colonne avevamo ipotizzato come suggestione remota, oggi non sarebbe più utopia, anzi. Nelle ultime settimane infatti sono cambiate molte situazioni sia nel rapporto fra il Ninja e l’Inter (leggasi Conte) sia a livello personale nella vita del centrocampista belga. Ecco che così Nainggolan sarebbe molto vicino al ritorno nella città che lo ha lanciato nel calcio che conta, completando così un trittico di acquisti nella mediana che garantirebbe sulla carta il tanto agognato salto di qualità richiesto dall’ambiente rossoblù.

Nei primi giorni della prossima settimana potrebbe arrivare la fumata bianca, i dettagli dell’operazione non sono noti ma va da sé che si dovrà trovare una soluzione creativa sia per l’ingaggio elevato del Ninja sia per il prezzo pagato dall’Inter per strapparlo alla Roma un anno fa, con un probabile aiuto dei nerazzurri al Cagliari in nome degli ottimi rapporti fra le due società. Tre acquisti di grido ai quali potrebbe seguire la famosa seconda punta (Defrel?) e che soprattutto costringeranno i rossoblù a dover sfoltire obbligatoriamente la rosa per i problemi con la lista da 25 imposta del regolamento della Serie A. Sul fronte portieri, confermata la volontà di società e giocatore per il prestito di Guglielmo Vicario al Perugia.

Ecco così che oltre a Bradaric, nessuna novità di rilievo sul fronte Paok, anche altri due elementi dovranno per forza lasciare Cagliari e accasarsi altrove. Dopo le ultime tribolate stagioni e acquisti di grido come quelli che si vedono all’orizzonte lo sfoltimento della rosa non dovrebbe essere una preoccupazione.

Matteo Zizola