agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-despodov-centotrentuno

Cagliari, nuovo ko per Despodov: inizio sfortunato al Ludogorets

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Prosegue il periodo sfortunato di Kiril Despodov: dopo un inizio di stagione con la positività al coronavirus che ha pesato su un suo possibile rilancio al Cagliari, il bulgaro si è di nuovo fermato per un infortunio alla seconda uscita con la nuova maglia del Ludogorets.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Una volta negativizzato dal covid-19, l’esterno si è guadagnato una decina di minuti di partita con la Lazio in rossoblù con Di Francesco alla guida, poi la decisione di un nuovo prestito: “Volevo giocare con continuità e non essere una riserva”– una delle sue frasi pronunciate nella conferenza stampa di presentazione al Ludogorets. Quello alle Aquile di Razgrad è stato un trasferimento contestato dai tifosi della sua vecchia squadra il CSKA Sofia; la classica rivalità ha fatto nascere le solite accuse di tradimento sportivo verso un Despodov che ha esordito in campionato nel pareggio con il Tsarsko Selo lo scorso weekend, arrivato dopo aver difeso i colori della Nazionale bulgara in Nations League.

Ieri la grande opportunità di ritornare in campo in Europa League contro l’Anversa (sconfitta 1-2) durata appena una quarantina di minuti: il bulgaro è stato costretto alla resa per un infortunio muscolare alla coscia lasciando il posto a Manu. Non certo l’inizio di stagione atteso per Despodov,  che non ha mai smesso di sperare in un ritorno in Italia: “Al Cagliari ho trovato una grande focalizzazione sugli allenamenti- ha dichiarato sempre nella conferenza stampa di presentazione-. Qui al Ludogorets vorrei trascorrere un anno. C’è una clausola di riscatto, ma è molto alta. Voglio giocare e dare tutto”. Riuscirà il bulgaro a convincere nuovamente il Cagliari?

Matteo Porcu

 

Al bar dello sport

3 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti