agenzia-garau-centotrentuno
carboni-cagliari-primavera

Cagliari Primavera, Carboni e soci: le sorprese di un gruppo da playoff

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Sosta natalizia al secondo posto in classifica per il Cagliari Primavera di Alessandro Agostini. Dopo un anno tra alti e bassi (Contini capocannoniere, ma poca costanza in classifica) l’ultimo gradino del settore giovanile rossoblù è tornato a volare, come già successo nel 2019-20 (pre-Covid) e negli anni sotto la gestione Max Canzi. I ragazzi rossoblù con 25 punti si trovano a 8 punti di distacco dalla Roma capolista e fin qui schiacciasassi del torneo. Kourfalidis, Desogus, Delpupo, Palomba, Tramoni e Cavuoti sono i giocatori più chiacchierati di questa rosa, con molti di loro che hanno già fatto esperienza in prima squadra: esordendo con i grandi oppure allenandosi costantemente con il gruppo di Mazzarri.

Sorpresa
Oltre ai soliti noti però c’è tutta una serie di ragazzi che bene stanno facendo come alternativa o come sostituiti ai titolari in pianta stabile e che lasciano ben sperare per il futuro. Per fare alcuni nomi tra i 2004, i centrocampisti Caddeo e Corsini, o l’attaccante Pulina. Oppure i 2005 come il difensore Pintus e la punta Vinciguerra. Su tutti nelle ultime settimane si sta mettendo in mostra il motorino di centrocampo Carboni. In punta di piedi il giovane sassarese sta letteralmente prendendo per mano la mediana del gruppo di Agostini. Testa bassa, bocca chiusa ma tanta corsa e tanta qualità tra i piedi. Michele, che prima del Cagliari ha giocato con Torres e Latte Dolce, è abbastanza duttile nelle due fasi: porta la croce con la lotta con la squadra in non possesso ma canta, e bene, quando deve costruire con i suoi in transizione. Mancino naturale, Agostini sta iniziando a considerarlo anche come battitore da fermo per le punizioni. Nelle ultime settimane non ha fatto rimpiangere Bruno Conti, figlio di Daniele e all’ultimo anno in Primavera, che nelle recenti annate aveva preso le chiavi dei tempi di gioco rossoblù. E che ora è finito leggermente dietro nelle gerarchie. Sarà curioso capire se i due saranno anche compatibili insieme in maniera continua all’interno del centrocampo del Cagliari Primavera nel prossimo futuro.

Futuro
Oltre che per Carboni sarà interessante vedere il proseguo della stagione di questa divertente Primavera firmata Agostini. Con l’anno nuovo che presenterà subito la super sfida alla Roma capolista, l’8 gennaio ad Asseminello. Un banco di prova importante per capire quanto a lungo e con che intensità questo Cagliari potrà sognare in questa stagione. Aspettando poi di capire se i dolori della prima squadra di Walter Mazzarri permetteranno o meno a qualcuno dei ragazzi più interessanti dell’Under 19 di mettersi in mostra e avere magari anche un buon mercato nella prossima sessione di trattative estive. Con il club sardo che da tempo fatica a trovare una plusvalenza forte in uscita dal proprio settore giovanile.

Roberto Pinna

Al bar dello sport

17 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti