agenzia-garau-centotrentuno
Leonardo Pavoletti | Foto Alessandro Sanna

Cagliari, quale futuro per Pavoletti?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Un orecchio proteso verso il mercato nei giorni che anticipano un romantico incrocio col proprio passato.

Domenica, contro il Sassuolo, Leonardo Pavoletti incontrerà di nuovo quei colori neroverdi vestiti per 50 volte in carriera. Una tappa, quella emiliana, decisiva nella formazione calcistica del bomber livornese. Un vero e proprio trampolino di lancio prima della definitiva esplosione col Genoa e dell’assoluta affermazione in Serie A in maglia Cagliari.

Minuti

Prima punta nell’undici titolare di Rolando Maran, il doppio infortunio al ginocchio che lo aveva costretto ai box per tutta la scorsa stagione ha posto il numero 30 rossoblù in una posizione più arretrata rispetto al “Cholito” Simeone nelle gerarchie offensive della rosa di Eusebio Di Francesco. Soltanto 494 i minuti collezionati in Serie A da Pavoletti quest’anno. Numero a cui vanno sommati i 174 giri di lancette nelle tre sfide di Coppa Italia in cui è sceso in campo. Troppo poco per un attaccante abituato a un impiego costante prima del lungo stop.

Rimasto fuori dalla cocente sconfitta di Genova a causa di alcuni problemi alla schiena, il centravanti rossoblù è l’ultima punta centrale di ruolo ad essere andata a segno sotto la nuova gestione del tecnico abruzzese. Suo, infatti, il colpo di tacco nel 2-2 della Sardegna Arena contro lo Spezia. Una fiammata improvvisa che sembrava aver di fatto sancito il completo “ritorno” di Pavo gol.

Pretendenti

Spezia in estate, Torino, Fiorentina e Benevento durante questa sessione di mercato. Destinazioni accostate ad un Pavoletti alla ricerca di maggiore spazio e al centro di numerosi rumors nelle ultime settimane. Apprezzamenti che lasciavano presagire un’imminente partenza del bomber rossoblù. Poi, ecco la virata dei granata sul tandem Diaw-Sanabria, il colpo Kokorin per la Viola e l’arrivo del giovane Diaw tra le fila dei campani. A conferma di trattative mai definitivamente decollate con i vari club di A.

E ora? Con la sfida da ex al Sassuolo sullo sfondo, Pavoletti attende di conoscere l’imminente futuro. Con un orecchio teso verso il mercato e i piedi pronti a cogliere l’occasione dell’importante match con i neroverdi. Una sfida in cui, complice un Simeone a digiuno di reti da 13 turni, l’attaccante livornese spera di ritagliarsi il proprio spazio e vestire di nuovo i panni del protagonista nel suo Cagliari.

Alessio Caria

 

Al bar dello sport

10 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti