agenzia-garau-centotrentuno
joao pedro-cagliari-roma-sanna

Cagliari, quel Diavolo di un Joao Pedro che fa meglio di Neymar

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

C’è una serie aperta dal 2018 di sfide tra Milan e Cagliari che vede i rossoneri avanti con 10 gol fatti contro i 0 dei rossoblù. A San Siro però il timido 0-0 della Sardegna Arena difficilmente potrà ripetersi. I ragazzi di Pioli corrono per un posto nella prossima Champions League e quelli di Semplici andranno alla caccia del minimo errore avversario per provare a chiudere con una giornata d’anticipo il discorso salvezza.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Diavolo di un Joao
L’ultimo gol del Cagliari contro il Milan porta la firma di Joao Pedro. E chi se no. Gol doppiamente importante quello dell’1-1 alla Sardegna Arena nel girone d’andata del campionato 2018-19 perché realizzato dal brasiliano al rientro dopo la squalifica per doping. A San Siro domenica sera, nell’orario classico delle sfide di gala di un tempo, per JP10 un nuovo giro di giostra in quello stadio che è la scala del calcio mondiale ma soprattutto di quello verdeoro. Da Ronaldo a Kakà, per citare due brasiliani che hanno infiammato il Meazza in epoca recente. E ora toccherà, da avversario a Joao Pedro. Il paragone può sembrare forzato e per classe pura lo è. Ma se guardiamo i numeri l’ex fantasista di Ipatinga, ormai diventato vero e proprio goleador, si presenta in casa del Diavolo da miglior marcatore brasiliano dei cinque maggiori campionati europei (Liga, Bundesliga, Premier League, Ligue 1 e Serie A) negli ultimi tre campionati. Non mesi, da tre anni nessun brasiliano segna come lui. Per Joao 41 centri dal 2019 ad oggi. Secondo Neymar con 36.

Attacco
Per qualità e senso del gol anche contro il Milan JP10 resterà l’uomo in più di un Cagliari che ora ha ritrovato un leader offensivo in Pavoletti e che ha costruito un’identità forte di gruppo e di gioco. A Semplici servirà rompere il digiuno con i rossoneri grazie al talismano salvezza ex Palermo, anche perché Il Milan ha vinto tutte le ultime 15 partite interne di Serie A contro il Cagliari: si tratta della striscia di successi
in casa più lunga per i rossoneri contro una singola avversaria nella competizione. Insomma, non sarà la Champions o una notte di calcio internazionale, come quelle che forse meriterebbe anche con la maglia della sua nazionale, ma Joao è pronto a far vivere una notte d’inferno al Diavolo per prendersi la scena nella casa che è stata il bel teatro di moltissimi talenti suoi connazionali.

Roberto Pinna

 
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti