Cagliari, quel “Forza Torres” del golden boy…

Fa sorridere l’uscita su Instagram di Michele Masala, gioiellino dell’Under 16 del Cagliari, originario di Sorso e, a quanto pare, tifoso dei rossoblù di Sassari.

Lo sfottò è sempre dietro l’angolo, così come la rivalità che si acuisce a seconda del momento storico. L’intreccio tra Cagliari e Torres, così come tra Capo di Sotto e Capo di Sopra non si può certo limitare al piano sportivo. Eppure, rimanendo in questo campo, mentre è più semplice che un cagliaritano simpatizzi per la Dinamo Sassari, non lo è certo che tenga per la Torres. E viceversa, ovviamente. Ecco perché fa sorridere quel “Forza Torres? Sempre!” dato come risposta a una domanda ricevuta su Instagram da Michele Masala, classe 2004, bomber delle giovanili del Cagliari e forse il più fulgido talento della cantera rossoblù. Masala, nativo di Sorso, è reduce da un’ottima annata con l’Under 15 di Daniele Zini, con qualche capatina nell’U16 di cui sarà protagonista assoluto nella prossima stagione. Ovviamente ha attirato su di sé l’attenzione di tanti top club, ma resterà in Sardegna almeno per un altro anno. Ma come verrà valutata questa scivolata social dal club di via Mameli, reduce dalla story polemica pubblicata la scorsa settimana dal portiere della Primavera, Riccardo Daga?

INCROCI TRA CAGLIARI E SASSARI – Eppure sono tanti i calciatori originari del Sassarese ad aver vestito la maglia del Cagliari e viceversa, ma in generale sono diversi gli incroci tra Cagliari e Torres: c’è chi ha indossato entrambe le divise, come Gianfranco Zola ad Andrea Cossu (che qualche anno fa chiese a un giovane con la felpa della Torres di coprirne il simbolo, suscitando le ire dell’allora patron Capitani), da Gigi Piras a Valeri e Niccolai, passando per Marco Sanna e Fini, Sebastiano Pinna e Langella, con gli ultimi due passati direttamente dal club turritano a quello del capoluogo. Il percorso inverso, invece, è stato percorso da tanti giovani come Bilea, Briukhov, Chelo e, tra i nuovi acquisti torresini, Russu e Pisanu. Al di là della già citata rivalità, che resta spesso sul piano dello sfottò, la realtà dei fatti racconta di una intrecci dovuti in gran parte alla ramificazione territoriale del settore giovanile del Cagliari, grazie a progetti e partnership con comuni e società locali, come l’iniziativa in programma domani a Loceri, con Passetti, Carta e Mereu che presenteranno il nuovo centro di formazione dell’Academy rossoblù. Da questo studio del territorio regionale – e non solo cagliaritano – arrivano frutti come Simone Pinna (Zeddiani) e Roberto Biancu (Sassari), in ritiro ad Aritzo con la Prima squadra di Maran, fino a Luca Gagliano (Alghero) e lo stesso Masala (Sorso), ultimo crack del settore giovanile rossoblù, benché tifoso del rossoblù sbagliato…

Francesco Aresu

 

Sponsorizzati