Alberto Cerri festeggia dopo il gol

Cagliari-Sampdoria, largo al turnover

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

La nostra preview dell’incontro valido per il quarto turno di Coppa Italia tra rossoblù e blucerchiati.

Cagliari-Sampdoria atto secondo. Domani sera, ore 21, rossoblù e blucerchiati si affronteranno nuovamente nel quarto turno eliminatorio di Coppa Italia. Una preziosa occasione, da una parte e dall’altra, per vedere e valutare chi fino ad oggi non è riuscito a ritagliarsi il giusto spazio. Diversi sono i giocatori chiamati a mettersi in luce, anche per comprendere quale sarà il loro futuro.

DUBBIO TRA I PALI – La lunga squalifica in campionato potrebbe rilanciare Olsen dal primo minuto. Il portierone svedese, che ha sostituito ad agosto l’infortunato Cragno, è stato una delle sorprese della stagione rossoblù. Se Maran non dovesse puntare sull’ex portiere della Roma, si aprirebbero delle chances per vedere tra i pali Simone Aresti, chiamato in causa per sostituire Rafael nel precedente turno di Coppa Italia contro il Chievo, quando l’estremo difensore brasiliano venne espulso per un tocco di mano fuori dall’area.

DIETRO SPAZIO A WALU? – Il turno di Coppa Italia può essere l’occasione per rivedere Simone Pinna. Il terzino di Zeddiani, dopo un debutto promettente, non è riuscito ad imporsi sulla fascia destra, chiuso prima da Cacciatore e poi dal rientrante Faragò. L’incontro con i doriani può essere l’occasione giusta per dimostrare il proprio valore. Discorso similare ma non troppo per Mattiello. Per il terzino toscano la partita di domani costituisce più di un crocevia per determinare il suo futuro con la casacca del Cagliari. Due spezzoni di partita negli ultimi minuti sono state le uniche presenze in campionato. L’ultima nel rocambolesco finale di gara a Lecce quando è subentrato all’87’ al posto di Rog. Un altro possibile esordiente è Sebastian Walukiewicz, il centrale polacco classe 2000 che non ha mai disputato un minuto in campo.

TURNOVER A CENTROCAMPO – In mezzo al campo tutto fa pensare all’utilizzio di Oliva e Deiola. La mezz’ala di San Gavino non ha ancora avuto minutaggio in questa stagione, a dimostrazione di come sia complesso ritagliarsi spazio in un reparto che è la vera forza di questo Cagliari. Chiuso dai vari Nainggolan, Nandez, Rog, Ionita e per ultimo Castro, Deiola potrebbe emigrare ad altra destinazione nel mercato invernale.

IN AVANTI TUTTI PER CERRI – Il gol di lunedì sera ha galvanizzato tutto l’ambiente e una maglia da titolare domani è difficile che gli venga negata. Alberto Cerri, l’eroe del momento, è l’indiziato numero uno per guidare l’attacco rossoblù. Con la zuccata al 95’ inoltrato il centravanti emiliano si è tolto un grosso macigno, soprattutto psicologico. Domani sarà chiamato a confermarsi. Al suo fianco una maglia da titolare potrebbe averla sicuramente anche Ragatzu, che non ha mai nascosto la sua voglia di rimanere a Cagliari. “Voglio giocarmi tutte le mie carte per rimanere qua” le sue ultime dichiarazioni dopo l’amichevole di ottobre con il Pogon.

Questo l’elenco dei convocati di Maran:

Portieri: Aresti, Ciocci, Olsen
Difensori: Cacciatore, Faragò, Klavan, Lykogiannis, Mattiello, Pellegrini, Pinna, Pisacane, Walukiewicz
Centrocampisti: Castro, Cigarini, Deiola, Ionita, Nainggolan, Nandez, Oliva, Rog
Attaccanti: Cerri, Joao Pedro, Ragatzu, Simeone

Matteo Piano

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti