agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-walukievicz-centotrentuno-sanna

Cagliari, senti Walukiewicz: “Premier League sogno d’infanzia”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Nonostante i risultati non confortanti non mancano le note liete nella stagione del Cagliari. Tra le poche e sicuramente la più importante il centrale difensivo polacco Sebastian Walukiewicz che, grazie a una crescita costante e con l’età dalla sua parte, ha attirato le attenzioni di tanti club.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Su tutti ad aver messo gli occhi sul centrale classe 2000 sembrerebbe essere il Liverpool campione d’Europa allenato da Jurgen Klopp. Difficile se non impossibile che il giovane nazionale polacco lasci la Sardegna a gennaio, ma il futuro parla – anche per sua stessa ammissione – di un trasferimento lontano dalla Serie A. Intervistato dal media polacco Meczyki, Walukiewicz ha così risposto in merito alle voci di mercato che lo vogliono obiettivo dei Reds. “Naturalmente sono onorato per l’apprezzamento, ma so anche che per me c’è ancora tanto lavoro da fare. Penso che mi piacerebbe provare qualcosa di nuovo, un altro campionato, la vita in un altro Paese. Sicuramente sia la Liga che la Bundesliga che la Premier League sono il mio sogno fin da bambino, mi batterò per raggiungerlo”.

Ad aiutarlo nella crescita personale è arrivato in estate ad affiancarlo nella difesa del Cagliari Diego Godín. Walukiewicz ha ben presente l’importanza di un compagno con così tanta esperienza per poter salire di livello: “Non avevo mai giocato con un giocatore così importante come Diego Godín. Posso imparare molto da lui, mi dà consigli sia durante le partite che in allenamento”. Spazio anche alle differenze con il suo passato: “La Serie A è un campionato decisamente migliore di quello polacco, è uno dei top 5 in Europa. Gli allenamenti sono differenti, più tattici. Il ritmo delle partite è molto più veloce”.

Infine un occhio anche al prossimo giugno quando si disputeranno gli Europei rinviati la scorsa estate a causa della pandemia: “Manca ancora metà anno agli Europei, tanto può accadere. Spero che tutto vada nella giusta direzione, giocare agli Europei è il mio sogno”

Matteo Zizola

 

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti