agenzia-garau-centotrentuno
Gabriele Zappa contro lo Spezia | Foto Emanuele Perrone

Cagliari, sorpresa Zappa: da esordiente a tesoretto di mercato

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Come riportato da Opta, il terzino rossoblù è il più giovane giovane difensore fra i top cinque campionati europei ad aver servito almeno 3 assist ai propri compagni.

28 minuti in campo nella sfida col Sassuolo, 11 nella sconfitta interna con la Lazio. Poi, 7 presenze consecutive da titolare e il recente titolo di miglior giovane assist-man fra i top cinque campionati europei (dato Opta). Il tutto, nella stagione dell’esordio assoluto in Serie A e del debutto con l’Under 21 azzurro. Prestazione dopo prestazione, il biglietto da visita di Gabriele Zappa si arricchisce di nuovi ed importanti particolari. E ora, Eusebio Di Francesco sembra non poter più fare a meno del suo talentuoso terzino ventunenne, sbarcato in Sardegna in estate con la formula del prestito con obbligo di riscatto dopo le 26 presenze, i 5 gol e l’assist collezionati nella scorsa stagione con addosso la maglia del Pescara.

Protagonista anche nel pareggio amaro della Sardegna Arena contro lo Spezia con l’assist per lo splendido colpo di tacco di Pavoletti, Zappa è ormai un elemento a dir poco imprescindibile nel 4-2-3-1 rossoblù. Nelle 9 presenze finora collezionate in massima serie il classe ’99 cresciuto nel settore giovanile dell’Inter ha fatto registrare 32 palloni recuperati (terzo miglior dato nella difesa isolana dopo quelli relativi a Godin e Walukiewicz), 12 passaggi intercettati, 13 contrasti vinti e 12 respinte difensive (dati Opta). Numeri sicuramente importanti per un giocatore giovane che presenta ancora ampi margini di crescita.

Duttile

Terzino in una difesa a quattro o esterno in un centrocampo a cinque: Zappa è capace di adattarsi alla perfezione a diverse tipologie di modulo. E non è un caso se Di Francesco abbia optato per una sorta di via di mezzo tattica per permettere al giovane terzino lombardo di rendere al meglio. Schierato nel ruolo di esterno basso fra i quattro della retroguardia rossoblù, l’impostazione a tre caratteristica del Cagliari del tecnico abruzzese permette infatti a Zappa di sganciarsi dalla linea dei difensori, aggiungendo corsa e sostanza alla manovra offensiva isolana. Solitamente supportato da Nandez sulla corsia destra, il terzino ex Pescara ha tuttavia fatto ancora denotare qualche lacuna dal punto di vista prettamente difensivo. Imperfezioni che, considerando il talento del classe ’99 di Monza e il soltanto recente confronto col calcio “dei grandi”, verranno probabilmente limate col tempo.

Ora, intanto, Di Francesco si gode il suo gioiello. Un elemento giovane e talentuoso sui cui costruire il Cagliari attuale e quello che verrà.

Alessio Caria

 

Al bar dello sport

5 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti