agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-simeone-centotrentuno-sanna

Cagliari-Torino: calendario e forma, chi vincerà il duello salvezza?

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Non ci resta che calcolare. Dopo la brutta sconfitta per 2-1 in casa dello Spezia e la vittoria a sorpresa del Benevento sulla Juventus, al Cagliari nella serrata lotta salvezza restano solo due cose da fare: portare a casa più punti possibile da qui alla fine del campionato e sperare che le squadre davanti non mantengano l’attuale vantaggio sui sardi. In un duello per mantenere la categoria che sembra essersi ridotto a una corsa a due contro il Torino.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Calendario
Fare la corsa su se stessi e sul Torino. Con Spezia e Benevento lontane 7 punti i granata, distanti un punto ma con una gara da recuperare, sembrano essere al momento l’unico obiettivo raggiungibile dal Cagliari per confermare la Serie A. Dopo la sosta per le nazionali il Cagliari avrà in ordine: Verona (in casa), Inter (fuori), Parma (Sardegna Arena), Udinese (trasferta), Roma (in casa), Napoli (Al Diego Maradona), Benevento (fuori), Fiorentina (a Cagliari), Milan (a San Siro), e l’ultima alla Sardegna Arena contro il Genoa. Dieci finali, cinque in casa e altrettante fuori. Di queste partite quattro saranno contro squadre che cercheranno obiettivi tra scudetto e Champions League: Inter, Roma, Napoli, Milan. Escluso il Verona invece tutti gli altri possono essere considerati degli scontri diretti salvezza, almeno con la classifica attuale. Quanti punti fece il Cagliari nel girone d’andata in queste stesse partite? Tre, tre pareggi contro Verona Parma e Udinese. Ovviamente inutile dire che per salvarsi ne serviranno molti di più. E il Toro invece chi incontrerà oltre al recupero con la Lazio? Pronti via il derby con la Juve in casa, poi la trasferta a Udine, quindi Roma in casa e Bologna in trasferta, a seguire Napoli fuori e Parma in casa. Poi Verona in trasferta e Milan a Torino, prima del gran finale con la gara del Picco con lo Spezia e poi chiusura in casa con il Benevento.

Cammino
Sulla carta i due calendari sono molto simili ma il Toro avrà l’opportunità di incontrare negli ultimi due turni Spezia e Benevento, in un doppio spareggio salvezza. Le differenze di calendario sono Bologna e Juventus, oltre allo Spezia, già incontrate dal Cagliari. Con i rossoblù che hanno fatto tre punti in tre gare, grazie alla vittoria sul Bologna. Il Toro arriva da due vittorie (contro Cagliari, con la gara che costò la panchina ad Eusebio Di Francesco, e Sassuolo in rimonta 3-2) nelle ultime cinque. Due successi (Crotone, Bologna), un pari (Sampdoria) e due sconfitte (Juventus e Spezia) invece per il Cagliari con Semplici in panchina. I granata sono stati fermati nelle ultime settimane anche da diverse positività al virus. Con alcuni allenamenti saltati o rivisti per fermare il focolaio granata. Un aspetto che può influire sulla tenuta della squadra di Nicola, anche se la pausa per le nazionali in questo senso arriva nel momento migliore per i piemontesi. Il Cagliari invece approfitterà della sosta per recuperare alcuni giocatori: Ceppitelli e Sottil su tutti, ma una doppia settimana di sedute farà bene anche a Nainggolan, parso fuori forma, e ad Asamoah, per il momento rimasto fuori dal progetto Cagliari nonostante il grande passato. Insomma, l’ultima giornata sembra aver aperto il duello rusticano granata e rossoblù: ma chi tra le due squadre manterrà la Serie A?

Roberto Pinna

 
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti