agenzia-garau-centotrentuno
cagliari-calcio-marin-centotrentuno-sanna

Cagliari, tra mercato e salvezza: i dubbi a centrocampo

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

In medio stat virtus, dicono i saggi. La virtù sta nel mezzo, e lo sa anche Eusebio Di Francesco che per la decisiva sfida al Sassuolo, domenica ore 15 alla Sardegna Arena, vede per l’ennesima volta il suo centrocampo come un cantiere aperto. Equilibri da ritrovare con una chiara idea in testa, forse. La base di partenza: la mediana con tre giocatori davanti alla difesa nel 4-3-2-1, che può variare a 4-3-3.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Nodo regista – L’assenza che si fa sentire è quella del regista. Dopo aver provato nel ruolo per un girone d’andata Marin, Di Francesco ha chiesto l’arrivo di un nuovo play sul mercato. Ma per ora la società rossoblù non è riuscito ad accontentarlo. Anche perché l’obiettivo Pulgar sbatte sulle alte richieste della Fiorentina. E allora contro il Sassuolo il Cagliari potrebbe o rimettere Marin nel suo vecchio ruolo, oppure, affidarsi a un giocatore in partenza da settimane come Oliva in mezzo. In un ruolo più di rottura che di costruzione. Con Marin e Duncan ai suoi lati ad agire come mezzala. E proprio Duncan, ex della gara, è stato il nome nuovo di gennaio. La scelta del Di Fra, che lo conosce bene proprio dagli anni in neroverde, che la dirigenza ha assecondato. Aspettando il ritorno di Nandez dalla squalifica dovrà essere lui a dare ritmo, forza e dinamismo al Cagliari. A meno che non si decida di riportare Nainggolan più lontano dalla porta. In una scelta in controtendenza con il recente passato.

Alternative – Nel gioco della margherita da sfoltire il club sta provando a piazzare in prestito o in via definitiva le alternative di questo centrocampo rossoblù così mutevole. Oltre al già citato Oliva, anche Caligara e Tramoni presto potrebbero andare a fare esperienza in Serie B. Mentre il rientrante Deiola – dopo essere finito fuori dal progetto ed essere andato allo Spezia , dove ha faticato a giocare da titolare, nell’ultima sessione di mercato – ora potrebbe fare di necessità virtù e diventare una delle principali alternative in mezzo.

Aspettando Asamoah – Anche se la vera alternativa nel reparto come quinto o mezzala potrebbe essere Asamoah. L’ex Udinese, Juventus e Inter ha superato tutte le visite mediche e oggi per la seconda volta si allenerà in personalizzato ad Asseminello. Ieri ha fatto le prove tecniche e ha conosciuto il centro sportivo e da adesso vuole spingere per esserci almeno contro la Lazio tra i convocati. Intanto il Cagliari aspetta gli ultimi giorni di mercato per ufficializzarlo, il suo status di svincolato permette di chiudere l’affare anche il 2-3 febbraio, a livello formale. Nel frattempo però Di Francesco riflette, perché il suo centrocampo è un porto tra arrivi e partenze ma le acque sono agitate e l’approdo poco sicuro. La virtù sta nel mezzo, ma non sempre è facile trovare il giusto equilibrio per stare saldi sulle proprie idee al centro(campo).

Roberto Pinna

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti